“Pranzi di famiglia” di Romana Petri

Al centro di questo romanzo una famiglia di Lisbona, che somiglia a qualunque altra famiglia “tradizionale” di origine latina, mi viene da pensare. La copertina del libro di Romana Petri “Pranzi di famiglia” pubblicato da Neri Pozza, riproduce un edificio che potrebbe trovarsi in una delle città (...)

La casa della bellezza - Melba Escobar

Bogotá non sarà forse una delle città più “letterarie” del mondo, ma certamente la vicenda ambientata da Melba Escobar nella capitale colombiana vi terrà incollati al suo romanzo fino all’ultima pagina. Ma andiamo con ordine. Melba Escobar vive a Bogotà da molti anni; scrittrice e giornalista, tiene (...)

Quelli cattivi - Massimo Lugli e Antonio Del Greco

Per chi vive a Roma e segue la cronaca cittadina i libri di Massimo Lugli sono una conferma di sensazioni che si avvertono nel quotidiano vivere in città, anche se non si è direttamente coinvolti nel malaffare. Le cronache giudiziarie e gli stessi processi costruiscono intorno a drammatici fatti (...)

Nel peggiore dei modi - Flavio Villani

Dopo il successo dell’esordio nella narrativa di genere poliziesco, con Il nome del padre (Neri Pozza), Flavio Villani è tornato nelle librerie con una nuova avventura del commissario Rocco Cavallo: Nel peggiore dei modi (Neri Pozza). Avevamo fatto la conoscenza del commissario alla fine di (...)

La vita vera di Adeline Dieudonné

Il buio restituisce il senso metonimico di "La vita vera" (Adeline Dieudonné, Solferino, 2019). Romanzo di formazione che attraversa le tenebre - interiori/esteriori -, all’abbrivio della poetica sognante-crepuscolare di Ray Bradbury e dello Stephen King di "Stand by me". Tra le pagine si (...)

"Vox" di Christina Dalcher

Con "Vox", il suo romanzo d’esordio, pubblicato in Italia dalla casa editrice Nord, l’inglese Christina Dalcher descrive un futuro non molto diverso dal nostro, in cui però, negli Stati Uniti, si è imposto un governo di estrema destra, una sorta di dittatura maschile sorretta da intenti (...)

"Il censimento dei radical chic" di Giacomo Papi

“Questo libro non contiene parole difficili”... Le parole difficili sono cancellate nel testo con un segno nero, tocca a termini come derubricati, anacronistici, purchessia, pashmina, lemmi, sintagmi, dormeuse stile impero, sefardita, protrarsi, garrivano, riluttanza verbale. Giacomo Papi si (...)
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | ... | 25