Classifica Libri - Agosto 2012

Come preventivato già dallo scorso mese, la trilogia di E. L. James edita da Mondadori è salda nelle prime tre posizioni in classifica: "Cinquanta sfumature di grigio", "Cinquanta sfumature di nero" e "Cinquanta sfumature di rosso", conquistano la vetta in questa assolata estate 2012.

Fuori dal podio, ma sempre molto apprezzato dai lettori italiani è Andrea Camilleri, con la sua ultima fatica, "Una lama di luce" (Sellerio), così come resta tra i primi dieci libri più venduti del mese quello che può a ragione definirsi un piccolo caso editoriale: "Fai bei sogni" (Longanesi), di Massimo Gramellini.

Reduce dal Premio Strega, sale di posizione in posizione l’ultimo lavoro di Alessandro Piperno, "Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi" (Mondadori), in cui si racconta l’intreccio esistenziale tra le vite di due fratelli, Samuel e Filippo Pontecorvo, e del loro percorso seminato da successi e insuccessi.

Bene anche Mauro Corona, che con "La casa dei sette ponti" (Feltrinelli) ci invita a riscoprire che esiste un mondo diverso da quello a cui siamo abituati: un mondo naturale, intriso di sorprese e meraviglie. Basta vedere una rustica casa con due comignoli spiccare nella zona dell’Appennino Tosco-Emiliano e aprire una porta per arrivare in un mondo assolutamente da (ri)scoprire.

"I love Tiffany" (Newton Compton), di Marjorie Hart è l’altro caso dell’estate: un piccolo libro, una piacevole lettura, che ci catapulta nella favolosa Manhattan degli anni Quaranta.

Con "Lo spettro" (Einaudi) di Jo Nesbø, invece, andremo nella Oslo intricata e misteriosa e seguiremo le vicissitudini esistenziali e "thrilling" del protagonista, Harry Hole, tormentato dai fantasmi della sua vita passata che, inevitabilmente, sono pronti a tornare per venire (forse) definitivamente esorcizzati.

Appaiati, a lottare per un posto tra i primi 10 libri più venduti, Niccolò Ammaniti, con la raccolta di racconti "Il momento è delicato" (Einaudi) e Giancarlo De Cataldo, con "Io sono il Libanese" (Einaudi).

Lascia un commento