Classifica Libri - Dicembre 2012

- Un dialogo con i testi del Vangelo, per ripercorrere "L’infanzia di Gesù" (Rizzoli). Benedetto XVI ci conduce per mano a conoscere gli anni della giovinezza di Gesù di Nazareth per comprendere e approfondire meglio il suo messaggio, attraverso le interpretazioni dei testi di Matteo e Luca e le susseguenti riflessioni, intrecciando un solido legame tra passato (ricerca storica) e presente. Sotto Natale, è suo il podio della classifica libri di dicembre 2012.

- Presente anche Luis Sepúlveda, che ci racconta un’altra storia di amicizia nella differenza, insegnandoci ancora una volta quanto proprio la differenza possa risultare così preziosa. In "Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico" (Guanda), Sepúlveda ci racconta così la storia di un gatto vecchio e mezzo cieco che intratterrà una importante amicizia con un topo che vive nelle dispense della casa dove è andato ad abitare. Una straordinaria storia in piena sintonia con la magica atmosfera del Natale e con i suoi indubbi valori.

- Sale in classifica, dato il periodo, "Capodanno in giallo", la raccolta che include la migliore rosa di giallisti di casa Sellerio, donandoci un brivido di suspense e intrigo alle soglie del 2013. Ritroveremo così il Montalbano di Camilleri, il pensionato Consonni di Recami, il Barrista Massimo di Malvaldi, l’elettrotecnico Baiamonte di Costa, la libraia turco-tedesca Kati Hirschel della Aykol, lo Schiavone di Manzini: tutti impegnati a risolvere un caso che li (ci) terrà letteralmente sulle spine.

- Saldo ancora nella top ten, Andrea Camilleri, con la sua ultima fatica, "Una voce di notte" (Sellerio). Il solito Montalbano, all’alba dei suoi ruvidi 58 anni, è chiamato a risolvere uno strano caso in quel di Vigàta: da semplice furto al supermercato, la vicenda si complica, in pieno stile Camilleri, e ci ritroveremo così a leggere l’ennesima straordinaria e intrigante matassa che Montalbano sarà costretto a sbrogliare.

- Restiamo nei territori del giallo (italiano) per elencare in classifica ancora un altro tra gli evergreen di casa Sellerio: compare nella classifica mensile dei libri più venduti di dicembre 2012 anche Marco Malvaldi, con "Milioni di milioni".

- A Natale è tornata Luciana Littizzetto in libreria, con "Madama Sbatterflay" (Mondadori), e riesce nel miracolo: farci ridere anche laddove, in verità, non c’è proprio niente da ridere. Eppure la Littizzetto lo sa che con le lacrime (e sangue) non si va avanti, e così è meglio riderci sopra: su Berlusconi, Monti, lo spread, l’Imu e chi più ne ha più ne metta. L’entrata nella classifica mensile era più che scontata!

- E’ da questa estate che E.L. James riposa nella classifica mensile dei libri più venduti. A dicembre 2012, la ritroviamo ancora, sempre con "Cinquanta sfumature di grigio" (Mondadori), il volume che ha ufficialmente inaugurato la letteratura erotica. Niente da aggiungere, se non il fatto che è uscito in un prezioso cofanetto la trilogia "Cinquanta sfumature" più letta e chiacchierata dell’anno.

- Una caldissima domenica di fine agosto, un viaggio fatto 20 anni prima su una Fiat 600 bianca, con mamma, papà e zio, un insuperabile cacciaballe dalla vita mirabolante e dal potere affabulatorio. Un viaggio che ancora richiama segreti e misteri, che solo adesso, finalmente, potranno essere scoperti. Tra passato e presente, "Regalo di nozze" (Garzanti), di Andrea Vitali, ci offre uno scenario imperdibile dell’Italia di ieri e di oggi, affascinandoci a ogni parola.

- Tutto cominciò nella Biblioteca dei Morti, tutto finirà ne "I Custodi della Biblioteca" (Nord), dove Glenn Cooper ci racconterà, con il suo solito stile accattivante, la storia degli scrivani di Vectis, suicidastisi nel silenzio, una data (il 9 febbraio 2027, la presunta apocalisse) e di misteriose foto che preannunciano morti. Il mistero è appena all’inizio e Glenn Cooper sa senza dubbio come richiamare le folle.

- Un giallo ambientato a Pasqua (sì, lo sappiamo, è Natale, ma sempre aria di festività c’è), nella Napoli del 1932, per il commissario Ricciardi, in "Vipera" (Einaudi), di Maurizio De Giovanni. L’omicidio di una prostituta, una miriade di sospetti e una Napoli inedita. Tre ingredienti fondamentali per decretare il successo di questa apprezzatissima new entry nella classifica libri di dicembre 2012.

Lascia un commento