Classifica Libri – Luglio 2017

Effetto Premio Strega nella classifica dei libri di Luglio dove Paolo Cognetti con “Le otto montagne” (Einaudi) è protagonista assoluto. I benefici del più ambito dei premi letterari italiani, in termini di vendite, sono ormai noti, anche se quest’anno ne gode un libro di sicuro valore che ha ottenuto anche altri prestigiosi riconoscimenti, come il Premio Strega Giovani e il Premio ITAS del Libro di Montagna 2017, per la sezione Migliore opera narrativa.
La potenza di questo romanzo la comprendiamo attraverso i suoi paesaggi di neve e di dirupi, di creste, di torrenti, laghi e pascoli ma anche grazie a quei protagonisti, Pietro e Bruno, bambini così diversi, due mondi che, nonostante le distanze apparentemente incolmabili, possono ancora incontrarsi e rincontrarsi. La montagna è un modo di vivere la vita, sembra dirci Paolo Cognetti, una filosofia fondata sulla lentezza e sulla fatica del cammino, sul tempo e la misura.

“Qualunque cosa sia il destino, abita nelle montagne che abbiamo sopra la testa”

Anche il ritorno di Maurizio De Giovanni con “Rondini d’inverno” (Einaudi) è stato molto apprezzato dai lettori, il commissario Ricciardi è alle prese con un mistero natalizio, Napoli si prepara al Capodanno e una tragedia oscura si consuma sul palco di un teatro, un famoso attore uccide la giovane moglie con un colpo di pistola. È una scena che si ripete tutte le sere, quel tragico 28 dicembre però qualcosa va storto, la pistola era carica e Fedora Marra muore per davvero. Ricciardi è perplesso, anche nella sua vita sentimentale non tutto è come sembra e dovrà dare prova di tutta la sua pazienza per riannodare i fili di questa controversa vicenda.

Sul podio anche Andrea Camilleri con “La rete di protezione” (Sellerio). È il classico giallo estivo questa storia enigmatica dove in una Vigàta scombussolata dalle riprese di un film, vengono ritrovati dei vecchi filmini in Super 8 degli anni Cinquanta che replicano sempre le stesse azioni prive di senso. Come se non bastasse, poi, ci sono anche degli uomini armati che irrompono in una scuola media; un bel da fare per Salvo Montalbano che ha scoperto anche Facebook, Twitter e Whatsapp

“Salvuzzo si misi alla scrivania, addrumò lo schermo del PC e con ’na vilocità ’mpressionanti per Montalbano che l’osservava ’nfatato, raprì icone come finestre, le chiuì, scrissi, arrispunnì, addimannò, mentri che liggiva i messaggini sul tilefono e ne componiva la risposta, arrivaro soni, rumori, parole mentre che smanettava sui tanti apparecchi diversi che tiniva sul tavolo. Faceva cento cose tutte ’nzemmula, adoperando le dita con la stissa liggirizza delle gamme di un ballerino”.

Tra i libri più venduti di Luglio 2017 anche “Avanti” (Feltrinelli) di Matteo Renzi. Il segretario del Partito Democratico ha scoperto che cambiare le cose è difficile - soprattutto se si usano ricette stantie - continua ad essere orgoglioso di provarci - anche se l’orgoglio ormai sarebbe ora di metterlo da parte - racconta gli errori e i passi falsi – tanti – i risultati ottenuti – quali? - e le sfide aperte – le stesse di tre anni fa.

“Non è solo un diario personale, una riflessione sulla sinistra o il programma del governo che verrà. Più di tutto, è la condivisione di idee, emozioni e speranze che spesso si sono perse nel racconto della comunicazione quotidiana. I risultati ottenuti e gli errori commessi. Il viaggio tra passato e futuro di un’Italia che non si ferma. Che vuole andare avanti”

Riguardo alla condivisione impareremo di certo molto, d’altra parte è un libro scritto da chi le purghe ha dimostrato di saperle praticare con dovizia, soprattutto a casa propria.

Nella classifica dei libri di Luglio continua ad affascinare anche la scienza, soprattutto quando riesce a sfiorare questioni che trascendono facilmente nella filosofia: dopo il successo di “Sette brevi lezioni di fisica”, “L’ordine del tempo”, il nuovo libro di Carlo Rovelli, a poche settimane dalla pubblicazione ha già raggiunto molti lettori, affascinati da un argomento, il tempo, che rimane un mistero e che, nelle principali teorie fisiche, anche contemporanee, si annulla e svanisce

“Pensiamo comunemente il tempo come qualcosa di semplice, fondamentale, che scorre uniforme, incurante di tutto, dal passato verso il futuro, misurato dagli orologi. Nel corso del tempo si succedono in ordine gli avvenimenti dell’universo: passati, presenti, futuri; il passato è fissato, il futuro aperto... Bene, tutto questo si è rivelato falso”

La caustica penna di Selvaggia Lucarelli si è cimentata in “Dieci piccoli infami”, una personalissima blacklist di persone comuni che, giorno dopo giorno, l’hanno resa più cattiva. Ci sono i piccoli tradimenti delle amicizie d’infanzia, ragazzi ossessionati dall’igiene e parrucchieri così creativi da non saper capire le richieste dei clienti. Soprattutto c’è la stessa sincerità, la stessa autoironia e lo stile che contraddistingue Selvaggia Lucarelli anche sulla sua seguitissima pagina Facebook: dopo il successo “Che ci importa del mondo”, un nuovo libro che insegna a fare i conti con gli spauracchi della nostra vita ridendoci sopra.

Ancora in classifica la regina del giallo svedese: Camilla Lackberg con “La strega” affascina ancora i suoi appassionati lettori italiani con una storia che rimesta nel passato della piccola comunità di Fjällbacka: Marie Wall, ora divenuta una celebrità dello star system hollywoodiano, torna nel piccolo centro della Svezia per le riprese di un film su Ingrid Bergman e, poco dopo, scompare una bambina, proprio come avvenne quando Marie era piccola e, insieme alla sua migliore amica, era stata accusata di aver ucciso la piccola Stella. Una coincidenza troppo perfetta, per Patrik Hedström e la sua squadra, che iniziano a indagare.

Tra i libri più venduti di Luglio 2017 anche Nicholas Sparks che, dopo “Le parole che non ti ho detto”, “Ho cercato il tuo nome”, “I passi dell’amore”, “L’ultima canzone” e “La risposta è nelle stelle” torna con “La vita in due”, la storia di una amore che va in crisi e della straordinaria forza di un altro genere di amore, quello tra un padre e una figlia, un affetto delicato e allo stesso tempo profondo e indissolubile.

“Seguii il loro sguardo e in quel momento pensai che London fosse la neonata più preziosa nella storia del mondo. Avremo una vita bellissima. Noi due”.

Nella classifica dei libri di Luglio anche Diego De Silva, con “Divorziare con stile” l’atteso ritorno dell’avvocato Vincenzo Malinconico, la sua ironia, la sua leggerezza, le sue continue chiacchiere ci entrano in testa e ci mostrano la sua più grande abilità: sa analizzare ogni situazione in cui si trova, pur rimanendo incapace di affrontarla, tira avanti il suo racconto infinito, lo farcisce con divagazioni filosofiche illuminanti, con battute fulminanti che argomenti pretestuosi che ci fanno scoppiare dal ridere, anche quando deve vedersela con una causa di separazione di alto rango.

Chiude il cerchio dei libri più venduti di Luglio 2017 Vanessa Montfort con “Donne che comprano fiori”, una storia che ci trasporta nel quartiere più bohémien di Madrid, il Barrio de las Letras dove c’è una piccola oasi verde e piena di profumi il Giardino dei profumi, il negozio di fiori di Olivia dove si incrociano i destini di cinque donne accomunate dalla sensazione di trovarsi a un bivio: ciascuna di loro ha dei sogni ai quali non può rinunciare, ciascuna di loro deve fare scelte importanti nel lavoro, nella vita sentimentale o in quella familiare, presto saranno legate da una amicizia sempre più profonda e da una comune voglia di riscatto.

Lascia un commento