Classifica Libri - Marzo 2012

Il mese di marzo è un davvero speciale: di passaggio dalla stagione invernale alla stagione primaverile, è un mese in cui le giornate iniziano ad allungarsi e in cui i raggi del sole iniziano a scaldare in modo intenso regalandoci anche molte giornate ideali per leggere i nostri libri preferiti all’aria aperta. Sarà forse per questo motivo che la classifica dei libri più venduti di questo mese è cambiata del tutto rispetto ai mesi scorsi. Sospinti forse dalla voglia anche noi di cambiare proprio come il tempo, ecco che abbiamo abbandonato i best seller che ci hanno accompagnato nei mesi precedenti - tranne ovviamente "Amore, zucchero e cannella" di Amy Bratley (editore Newton Compton) che continua ad essere nei nostri cuori - per nuove entusiasmanti letture.

Entra in classifica a pochi giorni dalla sua uscita in libreria "Il prigioniero del cielo" di Carlos Ruiz Zafon (editore Mondadori) e non poteva essere altrimenti visto che questo è il terzo volume della tetralogia che questo scrittore spagnolo ha deciso di regalarci, una tetralogia ricca di mistero che ci offre una Barcellona dalle atmosfere cupe ed oscure. Questo terzo volume offre la possibilità di svelare finalmente l’identità di molti personaggi e getta le basi per la chiusura di questa storia ricca di emozioni.

Arriva a pochi giorni dalla sua uscita anche "La voce invisibile del vento" (editore Garzanti) di Clara Sanchez che torna in libreria con una storia davvero intensa dopo il successo ottenuto con la sua opera prima "Il profumo delle foglie di limone".

Entra in classifica questa mese anche il nuovo romanzo del giornalista Massimo Gramellini che dopo il grande successo che è riuscito ad ottenere con "L’ultima riga delle favole" ci regala "Fai bei sogni" (Longanesi), un romanzo delicato ideale per tutti coloro che nella vita hanno perso qualcosa o qualcuno e adesso devono trovare il coraggio di andare avanti a testa alta.

Dalla libreria al cinema alla classifica dei libi più venduti, questa è una regola che vale sempre. Qualunque film arrivi nelle nostre sale cinematografiche il romanzo da cui è stato tratto diventa subito un vero e proprio best seller, un fenomeno questo che non tutti condividono ma che dopotutto incentiva molte persone a leggere alcuni titoli davvero meravigliosi. È il caso questo mese di "Un giorno questo dolore ti sarà utile" di Peter Cameron (Adelphi) e di "Paradiso amaro" di Kaui Hart Hemmings (Newton Compton).

Arriva in classifica questo mese anche un altro grande nome del cinema italiano, Carlo Verdone, che ci offre il suo nuovo lavoro dal titolo "La casa sopra i portici" (Bompiani), un libro autobiografico in cui possiamo immergerci nella vita di Carlo Verdone e in tutte le sue passioni.

Anche dal mondo della musica arriva una nuova new entry. Stiamo parlando del "Dizionario delle cose perdute" del cantautore Francesco Guccini (Mondadori), un libro che ci aiuta a riportare alla mente tutte quelle piccole cose del nostro vivere quotidiano che oggi con il progresso sempre crescente si stanno via via perdendo e che invece grazie a queste pagine potranno essere ricordati per sempre e rimanere per sempre nella memoria di tutti noi.

I libri di ricette, lo sappiamo bene, non mancano praticamente mai nella classifica dei libri più venduti. Noi italiani amiamo infatti talmente tanto la cucina che non possiamo fare a meno di andare alla scoperta di sempre nuove ricette. Questo mese però troviamo un volume davvero molto particolare, "La cucina del buon gusto" di Maria Rosario Lazzati e Simonetta Agnello Hornby (Feltrinelli), un volume in cui scovare molte nuove ricette ma anche un libro che ci aiuta a riflettere sull’atto stesso del cucinare, quell’atto che purtroppo in questi anni sta cambiando e ci sta così facendo perdere il senso del cucinare per gli altri e le emozioni che questo atto riesce a far suscitare.

Dobbiamo infine ricordare che arriva in classifica anche l’opera poetica "La gioia di scrivere" della poetessa Wislawa Szymborska (Adelphi). Il suo ingresso in classifica è sicuramente dovuto al fatto che purtroppo questa importante poetessa è scomparsa da poco lasciando un vuoto immenso nel mondo letterario e culturale ma anche dal fatto che Saviano ne ha letto molti versi in varie trasmissioni televisive, un gesto che ha avuto di sicuro un grande impatto sul pubblico italiano.

Lascia un commento