Classifica libri - Aprile 2019

La classifica libri per il mese di Aprile 2019 ci mostra i gusti dei lettori in questo primo mese di primavera. Nella lista dei 10 libri più venduti troviamo vecchi e importanti autori, come anche nuove proposte che i lettori stanno conoscendo pian piano.
La prima posizione per questo mese la occupa un grandissimo autore della narrativa italiana Andrea Camilleri, che abbandona per questa sua ultima pubblicazione il commissario Montalbano e si concentra su altri personaggi che sembrano piacere al pubblico. "Km 123" si posiziona così al primo posto della classifica dei libri più venduti di questo aprile 2019.

Una storia lontana dal dialetto siciliano, lontana dal famosissimo Montalbano, ma vicina alle corde gialle del maestro. L’ambientazione questa volta è Roma e il testo si basa quasi esclusivamente sui dialoghi, spingendo il lettore a fare ipotesi, ragionare sugli avvenimenti e soprattutto cercare una pista nell’intricata vicenda. Un testo che ha sin da subito convinto il pubblico e che sembra esser stato apprezzato nelle librerie.
Secondo posto invece per Michele Serra con il suo "Le cose che bruciano. Un testo in cui si racconta la storia di Attilio, un uomo che ha creduto fermamente nella sua fede politica, che ha pensato davvero di poter cambiare il mondo e di riuscire a modificare la società, ma che è stato bruscamente respinto. Attilio dopo essersi candidato alle elezioni e averle perse, cade in una forte depressione, da cui nulla sembra poterlo risvegliare. La vita di campagna riuscirà a riportarlo all’originaria felicità?

Terzo gradino del podio se lo aggiudica invece Camilla Läckberg "La gabbia dorata", testo in cui la scrittrice ci presente il suo nuovo personaggio Faye. Facciamo la conoscenza nel testo con una donna invidiabile, una donna che ha ogni cosa e che non sembra desiderare nulla di più: un marito perfetto, una casa stupenda, una famiglia da sogno che tutte vorrebbero, ma che cela delle grandissime crepe. Un giorno rincasando prima Faye troverà il marito al letto con un’altra donna, una donna che le strapperà via la sua vita perfetta e la farà cadere in depressione dopo che il marito chiederà il divorzio. La sua depressione è però solo una facciata, una facciata che le permette di ideare un piano diabolico, perfetto in ogni dettaglio.
Quarta posizione della classifica dei libri più venduti ad aprile per Gianrico Carofiglio con la sua "La versione di Fenoglio" che per settimane è rimasto saldo alle prime posizioni e che sembra aver fatto breccia nei cuori dei lettori. Pietro Fenoglio, carabiniere ormai anziano e Giulio, ragazzo di 20 anni, dall’intelligenza assai sviluppata, diventano amici in una circostanza molto particolare. Il legame che connette i due personaggi si sviluppa tra le confidenze personali e le indagini sui concetti di verità e menzogna. Il testo ha toccato le corde di molti lettori che sono rimasti colpiti dalle parole di Carofiglio.

Si parla invece di amore e di passione alla quinta posizione, con il libro di Massimo Recalcati con "Mantieni il bacio" un libro che indaga l’amore in tutte le sue sfaccettature, esaminandone i misteri più profondi e le caratteristiche in ogni sua meravigliosa nota. Un testo che continua a piacere e che sta sempre più appassionando i lettori con il tatto con cui l’autore descrive le scene che si svolgono, gli episodi e le caratteristiche di ogni momento che viene descritto.
Prosegue la classifica dei più venduti "After" di Anna Todd, un ritorno di fiamma che ben prevedibile visto il film che dall’11 aprile è nelle sale italiane.
La storia d’amore tra Tessa, la ragazza perfetta, con ogni particolare della sua vita sotto controllo e Hardin, il bello e dannato, ha fatto impazzire milioni di adolescenti in tutto il mondo. Tessa e Hardin, sebbene siano così diversi tra di loro, si attraggono e per un motivo e per un altro si trovano a stare insieme, anche se il ragazzo in un più di un’occasione mostrerà la sua natura.

Settima posizione per "Le sette morti di Evelyn Hardcastle" di Stuart Turton, edito da Neri Pozza. A Blackheath House, Lord Peter e Lady Helena Hardcastle hanno invitato tutti gli esponenti dell’alta società per un ballo in maschera. Erano tutti presenti quando un tragico evento, avvenuto 19 anni prima, aveva fatto cadere in disgrazia la casa e l’intera famiglia. La morte però torna a fare capolino in casa della coppia: la figlia dei due viene infatti uccisa con un colpo di pistola al ventre alle 11 di quella serata in maschera. L’invito al ballo si rivela ben presto essere un gioco sadico che coinvolge tutti gli invitati, ma in particolare Aiden Bishop. La ragazza infatti non morirà una sola volta, ma ogni giorno la stessa scena si ripeterà nello stesso modo e solo Aiden potrà fermare il tutto.
Posizione successiva il libro di Alessandro Robecchi dal titolo "I tempi nuovi", pubblicato da Sellerio. Anche in questo volume è Milano lo scenario in cui si svolgono tutte le azioni e in cui Carella e Ghezzi, sovrintendenti della polizia, indagano sulla misteriosa morte di uno studente, un ragazzo studioso, tranquillo, che non sembrerebbe aver avuto nemici,ma che è stato ucciso da un colpo di pistola alla tempia. Un caso intricato, che porterà i due a incrociarsi nelle indagini con Carlo Monterossi e Oscar Falcone, due investigatori dilettanti.

Nona posizione per Paolo Rumiz che pubblica con Feltrinelli "Il filo infinito", un libro in cui l’autore si interroga sull’influsso che la comunità benedettina ha avuto all’interno dell’Europa e della formazione della comunità. I Benedettini furono infatti il collante che permise di tenere insieme l’Impero Romano che era andato in frantumi, che permisero alle comunità europee di non essere spazzate via dalla furia delle popolazioni barbare. Un viaggio in Europa sulle tracce di questi monaci delle loro tradizioni e soprattutto delle loro caratteristiche.

Chiude la classifica di questo aprile 2019 Tra i grandi ritorni c’è anche quello di Maurizio De Giovanni che pubblica con Rizzoli "Le parole di Sara" in cui le protagoniste sono Teresa e Sara, colleghe in una delle più segrete unità dei Servizi. Le due hanno avuto vite e carriere differenti: Sara ha rinunciato a tutto per seguire l’amore, la cosa però non è andata bene e l’ultima volta che ha visto il compagno e il figlio è stato sul freddo tavolo di un obitorio. Teresa invece ha messo al primo posto la carriera e ora si trova a ricoprire un ruolo di prestigio nel suo lavoro. Sarà proprio l’amore di Teresa per Sergio a rimettere in contatto le due, che torneranno ad operare insieme.

Lascia un commento