Classifica libri - Giugno 2015

Le novità editoriali di giugno sono numerose. E mentre già pensiamo ai romanzi da leggere durante l’estate, come cambia la classifica libri del mese? Rivoluzioni sul podio? Ecco la nuova top ten.

Continua a dominare la vetta il nuovo romanzo di Andrea Camilleri "La giostra degli scambi", uscito lo scorso 30 aprile, che vede il commissario Montalbano alle prese con una serie di sequestri di donne.

New entry è invece il romanzo postumo di Giorgio Faletti "La piuma". L’autore, scomparso poco meno di un anno fa, continua ad essere apprezzato dai suoi affezionati lettori, che premiano questa favola morale, in cui Faletti tenta di svelare il senso profondo delle cose, seguendo la traiettoria di una piuma...

Segue un’altra novità: Luca Bianchini con "Dimmi che credi al destino", un romanzo di rinascita e speranza, tra humour inglese e malinconia, che narra la storia vera di Ornella, amica dello scrittore e proprietaria di "Italian Bookshop", che rischia di chiudere...

Apprezzato anche il ritorno di Stefano Benni con il nuovo libro "Cari mostri", tra le novità editoriali di maggio, in cui entrano in gioco paure, angoscia, menzogne, ma sempre con un tocco di ironia.

Scendono, ma resistono, Camilla Läckberg con il nuovo romanzo, "Il segreto degli angeli", che segna il ritorno delle avventure di Patrick ed Erica, e "La vigna di Angelica" di Sveva Casati Modignani, saga familiare tra i vigneti del Piemonte.

Non molla neppure Carlo Rovelli. Le sue "Sette brevi lezioni di fisica" sono in classifica ormai da mesi, grazie all’effetto trainante di "Che tempo che fa".

Uscito a maggio, entra in classifica il nuovo romanzo di Daria Bignardi "Santa degli impossibili", ovvero santa Rita, figura straordinaria e presente nell’infanzia della protagonista Mila, moglie e mamma, ma con un forte bisogno di trascendenza inespresso.

Bis rispetto al mese precedente anche per "Le mani della madre" di Massimo Recalcati, che racconta i mille volti della maternità, e il più leggero "Sotto le cuffie" di Lorenzo Ostuni, in arte Favij, lo YouTuber più seguito d’Italia.

Lascia un commento