Classifica libri - Ottobre 2010

Uscito nelle librerie soltanto lo scorso mese entra subito in classifica il romanzo "La caduta dei giganti" di Ken Follett (Mondadori editore), la prima puntata della nuova trilogia dal titolo "The century". Questa trilogia vede intrecciarsi la storia di cinque famiglie di diversa nazionalità mentre sullo sfondo scorrono gli eventi più importanti del Novecento.

"I traditori" di Giancarlo de Cataldo (Einaudi editore) è un romanzo storico che sembra dipingere però i tratti del nostro paese, un paese in cui traditori, idealisti ed eroi giocano tra loro per pensare in realtà ognuno ai propri scopi personali. Un libro che spiega come arrivi poi un momento nella vita in cui è necessario scegliere con la propria testa.

"L’intermittenza" di Andrea Camilleri (Mondadori editore) vede come protagonista Mauro de Blasi, un uomo che conosce bene il suo lavoro e la necessità di utilizzare armi come l’astuzia e la simulazione per riuscire a sopravvivere. Ma qualcosa è cambiato perchè Mauro ha come dei black out temporanei che lo scollegano dal mondo. Mauro dovrà finalmente capire chi sono realmente i suoi nemici.

Entra in classifica anche "Mia suocera beve" di Diego de Silva (Einaudi editore) che vede come protagonista Vincenzo Malinconico, un avvocato di poco successo che vive come molti oggi sul filo della precarietà. Viene nominato difensore d’ufficio di un boss della mafia appena considerato responsabile della morte di un ragazzo. Chissà cosa riuscirà a fare questo strambo personaggio alle prese con una situazione tanto complessa.

"La monaca" Simonetta Agnello Hornby (Feltrinelli editore) è la storia di una ragazza innamorata costretta a farsi monaca ma è soprattutto la storia di una donna capace di sopravvivere ad una dura prova di questo tipo grazie alla sua spiritualità e alle sue passioni.

"Un viaggio chiamato vita" Banana Yoshimoto (Feltrinelli editore) è un romanzo costruito sui ricordi che lentamente, frammento dopo frammento, ci conduce lontano nella memoria. Perchè la memoria di ognuno di noi è un luogo meraviglioso che merita di essere scoperto.

Ben due libri riescono a solcare la classifica dei libri più venduti prima ancora di essere usciti in libreria. Questo è ovviamente possibile grazie ai vari servizi di prenotazione messi a disposizione dalle librerie e dai siti internet di e-commerce. Le prenotazioni di questi libri sono state talmente tante da superare in numero gli acquisti di libri già presenti nelle librerie a simbolo dell’attesa nata attorno a queste pubblicazioni. "Il sorriso di Angelica" è l’ultimo atteso romanzo di Andrea Camilleri (Sellerio editore), scrittore di romanzi gialli particolarmente amato dal pubblico italiano. Si tratta di una nuova sfida per il commissario Montalbano che questa volta deve cercare di scoprire i segreti che si nascondono dietro ad una serie di furti alle ville di professionisti. Anche Angelica Cosulich viene derubata e Montalbano vede in lei quasi una caricatura dell’eroina dell’Orlando Furioso, romanzo che farà sentire la sua presenza all’interno di questo testo.

Entra in classifica anche "Trent’anni e una chiacchierata con papà" di Tiziano Ferro (Kowalski editore) la cui uscita è prevista addirittura per fine mese. Si tratta dell’autobiografia di questo famoso cantante in cui sono raccolti i suoi diari privati iniziati a scrivere all’età di 15 anni. Il lettore può così immergersi nella vita di Tiziano Ferro durante l’adolescenza, nel suo amore per la musica e nel periodo della sua scalata verso il successo. L’attesa per questa sua prima opera letteraria si è acuita molto, facendo notevolmente aumentare le prenotazioni, anche come conseguenza della sua recente dichiarazione pubblica di omosessualità.

Mantengono infine la loro posizione in classifica sia Paolo Giordano con "La solitudine dei numeri primi" di Paolo Giordano (Mondadori editore) che "Le valchirie" di Paolo Coelho. Il primo parla dell’impossibilità per due persone unite in modo profondo di sentirsi veramente vicine mentre il secondo è un romanzo autobiografico in cui lo scrittore ci conduce sulla strada verso la liberazione dai nostri tormenti interiori.

Lascia un commento