Classifica libri -Ottobre 2018

La classifica libri di Ottobre 2018 ci mostra un panorama di possibilità piuttosto variegato con le prime 10 posizioni che accontentano tutti i gusti. Per questo mese anche gli amanti dello sport avranno un bel libri da leggere e senza dubbio sono già molti gli utenti che hanno scelto di acquistare una delle nuove uscite dedicata ad un grande del calcio.
Ma andiamo con ordine e vediamo la classifica libri più venduti di Ottobre 2018 dalla prima alla 10^ posizione senza fare salti.

Al primo posto troviamo un giallo, edito da Sellerio, "Fate il vostro gioco" di Antonio Manzini. Rocco Schiavone è depresso, Caterina lo ha tradito e ha lasciato la questura di Aosta, come un’anima in pena si aggira per la città alla ricerca di passioni carnali, prive di affetto e legami. Questa volta il vicequestore deve vedersela con una storia di ludopatia, andando su e giù da Aosta al casinò di Saint-Vincent, si imbatte nelle incongruenze di uno Stato che lucra sul fallimento di famiglie, attirate sempre più dal gioco d’azzardo. Il vicequestore, mentre indaga su un complicato caso,tenta di ricucire i rapporti coi suoi amici romani, impresa non proprio semplice.
Le sorprese del destino non sono però finite e le domande cui dare una risposta sono tante. Tutte le risposte le troverete nel nuovo libro di Manzini!

Seconda posizione della classifica per un grande sportivo, amato da tutti i tifosi di calcio: Francesco Totti con il suo "Un capitano". Un’autobiografia coinvolgente, che narra ai tifosi le origini, i primi calci al pallone, gli allenamenti al campetto sotto casa e poi l’ingaggio nella Roma. Tutta la vita del "Pupone" si snoda davanti agli occhi dei lettori che ne conoscono i segreti e che ne scoprono la vita privata.
Terzo posto nella classifica libri di Ottobre 2018 se lo aggiudica il nuovo libro di Alessandro Baricco "The Game" un romanzo che racchiude il senso del cambiamento degli ultimi decenni con le modifiche avvenute anche ai piccoli piaceri dell’intrattenimento. Dall’analogico al digitale, un sisma che ha ridisegnato la struttura della società e che ha portato enormi cambiamenti. Un testo che sta riscuotendo non poco successo e che risulta particolarmente apprezzato dai lettori per le sue analisi.

Quarto posto della classifica per "Suite 405" di Sveva Casati Modignani. Un’auto di lusso corre di notte lungo l’autostrada andando da Roma a Milano. Dentro c’è il conte Lamberto Rissotto, proprietario di un’importante industria metallurgica. L’imprenditore ha fretta di tornare a casa per risolvere la questione con sua moglie e chiudere ogni rapporto con la bellissima Armanda, dopo aver scoperto la sua ultima follia. Nella notte, un altro uomo viaggia lungo la stessa autostrada, ma nello stesso senso di marcia, in una piccola utilitaria: è Giovanni Rancati, un sindacalista. Ha percorso chilometri per incontrare gli operai e trovare con loro una soluzione per il futuro lavorativo di quel gruppo di persone che tanto ama. A Milano lo aspetta, Bruna, la sua compagna, nella loro casetta situata in un quartiere popolare.
Lamberto e Giovanni rappresentano due mondi opposti e lontani, ma le loro strade convergeranno. Un avvincente intreccio di destini che viene narrato in maniera magistrale da Sveva Casati Modignani.

Posizione 5 invece per Carlo Calenda con "Orizzonti selvaggi" un libro scritto dal ministro dello Sviluppo economico. Un testo che racconta come in questo momento politico risulti necessario ritrovare la speranza e soprattutto riprendere in mano le redini della politica, cercando di arginare i problemi del paese.
Subito dopo il ministro troviamo "M. Il figlio del secolo" di Antonio Scurati, altra proposta simile a quella che abbiamo appena visionato. Benito Mussolini, ex leader socialista espulso dal partito, agitatore politico e direttore di un piccolo giornale d’opposizione, è un personaggio da romanzo. Negli anni se ne sono scritte di pagine di approfondimento su una delle personalità politiche più discusse della storia italiana, ma nessuno ha cercato di sviscerare la vita di Mussolini come se fosse un romanzo. L’opera di Scurati ci spinge a rivivere il ventennio fascista come una lunga storia da romanzo.

Il nuovo libro di Erri De Luca arriva alla settima posizione della classifica di questo mese con "Il giro dell’oca" che ipotizza un immaginario dialogo con suo figlio,un dialogo che nasce in una sera senza corrente in cui un uomo ripensa al figli che non ha mai avuto e alla donna che abortì il frutto del loro amore. A questo figlio mai nato racconta un po’ della sua vita, la sua infanzia e la nostalgia per i genitori. Quello che nasce come un monologo, un lungo sfogo, alla fine diventa un dialogo a due con le ipotetiche domande che il figlio, ormai grande avrebbe potuto porre al padre e le reazioni che avrebbe avuto alle sue tante risposte e rivelazioni.
Ottavo in questa classifica di Ottobre 2018 è Aldo Cazzullo con "Giuro che non avrò più fame" un testo che ripercorre un anno cruciale per l’Italia: il 1948. Un anno che viene ricordato non solo per le sue importanti svolte politiche, ma anche per la sua produzione letteraria e cinematografica.

Torna in classifica, sebbene verso la parte bassa e solo in nona posizione, un libro edito molti anni fa di Elena Ferrante: "L’amica geniale". Torna nelle classifiche nazionali in vista della serie tv Rai che dal 30 ottobre andrà in onda con ben otto episodi. La trama l’ha riassunta magistralmente Elisabetta Bolondi per Sololibri.net:

Si parte dal prologo, dove conosciamo le due amiche al centro della narrazione: Raffaella detta Lila e Elena. A Torino, dove abita Elena, arriva una telefonata da Napoli del figlio di Lila che chiede alla donna se sua madre sia da lei: la sessantaseienne è scomparsa da due settimane, senza lasciare alcuna traccia dietro di sé. Elena sa che Lila si è davvero volatilizzata, cancellando le orme che possano ricondurre a lei, la conosce troppo bene e da sempre, decide quindi di raccontare la loro storia, a partire dall’infanzia in un quartiere periferico napoletano, molto povero, nei primi anni cinquanta.

Chiude questa classifica libri di Ottobre "Le assaggiatrici" di Rosella Pasotino, vincitrice del Premio Campiello 2018. Rosa Sauer vive a casa con i suoceri in Prussia Berlino, dove si è trasferita da Berlino; siamo nel 1943, la Germania è in piena guerra, il cibo scarseggia e gli uomini sono al fronte a combattere.
Il paesino in cui vive è a pochi passi da quella che chiamano la "Tana del Lupo”, il nascondiglio di Hitler e, proprio questo, insieme alla provenienza ariana e al fisico di donna in salute, sarà ciò che le cambierà la vita. Rosa insieme ad altre donne verrà scelta per assaggiare il cibo del Führer, un lavoro logorante, svolto insieme ad altre donne, in un ambiente sempre teso. Un testo apprezzato dalla critica e dai lettori!

Lascia un commento