Classifica libri - Ottobre 2019

La classifica libri del mese di Ottobre 2019 risulta piuttosto particolare, dal momento che in prima posizione continua ad esserci imperterrito il testo dell’influencer Giulia de Lellis, "Le corna stanno bene su tutto". La De Lellis ha sempre affermato di non aver letto tanto in vita sua e di ricordare di aver preso in mano solo due libri, ma il suo testo sta avendo un notevole successo. Nel libro l’influencer racconta la sua storia d’amore con Andrea Damante e soprattutto narra le problematiche che ha avuto mentre era fidanzata con il ragazzo.

Seconda posizione della classifica di Ottobre 2019 è per "I leoni di Sicilia", testo rivelazione della Auci che ha sorpreso tutti con l’incredibile successo di vendite. Il libro narra la le vicende dei Florio, ricca famiglia di origini calabresi trasferitasi a Palermo, dove riuscì a creare dal nulla un impero.
Terza posizione per una nuova uscita del mese, il nuovo volume di Sveva Casati Modigliani "Segreti e ipocrisie". Maria Sole ha appena chiuso un anno intenso, da poche settimane si è lasciata con il marito, una persona che conosceva da quando era piccola e che non pensava fosse come poi si è rivelato. Adesso deve riprendere in mano la sua vita, soprattutto deve badare al suo bambino e volersi bene. Al suo fianco le fide amiche di una vita, Carlotta, Andreina e Gloria, tutte con una sfida importante da affrontare, tutte con un problema da risolvere.

Quarto posto della classifica alla nuova pubblicazione di Mario Calabresi "La mattina dopo". L’ex direttore de La Repubblica pensa a cosa succede la mattina dopo un evento che distrugge la nostra routine, cosa avviene alle persone il giorno dopo un momento di grande cambiamento. Nel libro Calabresi raccoglie tante storie di uomini e donne che hanno vissuto quella maledetta mattina e che però hanno trovato la forza per rialzarsi e per riuscire ad andare avanti con la propria esistenza.
Segue Calabresi in quinta posizione Michael Connelly con "La notte più lunga" un thriller in cui le strade della detective Renée Ballard e quelle dell’ex investigatore Harry Bosch si incrociano, un caso irrisolto li porta a dover collaborare e insieme a cercare di far venire a galla la verità.

Sesto posto della classifica di ottobre va al nuovo libro di Maurizio de Giovanni, Dodici rose a Settembre dove troviamo un nuovissimo personaggio dello scrittore, Mina Settembre, donna forte che si occupa dei casi irrisolti al consultorio dei Quartieri Spagnoli di Napoli che deve fare i conti con un killer che uccidere le ragazze a Napoli lasciando come firma un fascio di rose rosse. Il lavoro di Mina e la strada di sangue del killer si incontreranno...
Scendiamo ancora di un gradino, arrivando alla settima posizione, dove c’è Il coltello di Jo Nesbø. Harry Hole è di nuovo depresso e ha ricominciato a bere, Rakel lo ha cacciato di casa. Vive ora nell’appartamento di un collega che lo ospita, in casa ci sono solo bottiglie vuote e un divano, lui è sempre ubriaco. Una domenica si sveglia dopo una sbronza epica e non ha idea della ragione per ha mani e piedi coperti di sangue. Crede di essere diventato un mostro e di aver ucciso sotto i fumi dei litri di alcool che avevano preso il posto del sangue.

Ottavo posto per una pubblicazione molto particolareTralummescuro. Ballata per un paese al tramonto” di Francesco Guccini che troviamo recensita su Sololibri.net dove Mario Bonanno scrive:

Con il mito di lontane derivazioni banditesche e ancora con la fame nera del dopoguerra, coi partigiani, il Sessantotto e svariati altri sogni eventuali. Rileggere (per credere) i romanzi firmati in proprio (cioè i romanzi non-gialli, scritti senza il contributo di Loriano Macchiavelli) Croniche epafàniche, Vacca d’un cane e Citànova blues, prima di questo "Tralummescuro. Ballata per un paese al tramonto" (Giunti, 2019), che è Pàvana, naturalmente.
Dissimili scenari, stesso passo inesausto da podista. Nemmeno si trattasse del ciclo del Corsaro Nero, o di un romanzo d’appendice: quasi come Dumas, per rifarmi al titolo di un suo disco. Ciò che le canzoni non dicono, o meglio: dicono ma costringono dentro ai pollai della metrica, in Guccini scrittore è sciorinato copiosamente. Prosa odisseica in tutto e per tutto.

Nono posto per il grandissimo maestro dell’horror, Stephen King torna in libreria con L’istituto ed è subito un grande successo nelle vendite. Minneapolis, una notte buia, un gruppo misterioso si introduce in casa di Luke Ellis, uccide i suoi genitori e ruba l’auto di famiglia. La vita di Luke è così distrutta e il ragazzo finisce in un luogo per persone speciali, l’istituto. L’Istituto è un posto dove sono rinchiusi altri bambini come lui, bambini con poteri speciali. Una casa dell’orrore da cui nessuno esce vivo e in cui la direttrice non ha alcun scrupolo.
La classifica libri di Ottobre 2019 si conclude con Perché? 100 storie di filosofi per ragazzi curiosi” di Umberto Galimberti, Irene Merlini, Maria Luisa Petruccelli. Un libro per ragazzi che racconta i grandi filosofi da Talete sino ai giorni nostri, una pubblicazione che cerca di avvicinare i più giovani a questo mondo e di rendere appetibile la materia.

Lascia un commento