"Il gioco dei silenzi" di Maurizio Foddai

Maurizio Foddai nasce a Torino. Architetto, ha coltivato una bella passione per il teatro. Tra le sue pubblicazioni si trovano i romanzi: Il riflesso di un assassino, Il manoscritto rubato, e Un testimone pericoloso. Ora pubblica con la casa editrice Libro/Mania Il gioco dei silenzi (2019), un ottimo giallo, ambientato a Torino, con una trama ben congegnata, personaggi intimamente ben tratteggiati, con un finale che stupisce e affascina. Un romanzo incentrato su:

“Uno scherzo singolare del destino, per cui i fili delle vite dei protagonisti pare stiano correndo di nuovo tutti verso uno stesso punto.”

Siamo a Torino, il 1 gennaio del 2016, quando il commissario Andrea Sacchi scopre un cadavere all’interno di una casa, dove su di un comodino c’è una vecchia fotografia che ritrae un gruppo di amici, di cui lui stesso faceva parte. È un tuffo all’indietro, in un passato doloroso che ha visto la scomparsa di una giovane donna del gruppo, Giuliana, mai più ritrovata. Da allora nulla è più stato uguale per i componenti del gruppo. Giuliana che fine avrà fatto? È scomparsa volontariamente? Perché il suo corpo non è mai stato ritrovato? Venticinque anni dopo scompare anche Barbara, che del gruppo era quella più desiderata ed amata. Le due scomparse sono collegate? Perché dopo tanto tempo? Ci sono forse dei segreti legati alle due sparizioni di cui qualcuno è a conoscenza, ma non parla?

Al commissario sacchi non sarà facile giungere a una verità che affonda le radici in tempi lontani e in un passato differente dall’attuale.

Il gioco dei silenzi è un libro che parla di amicizia, di quella forma particolare di condivisione di ideali comuni che è tipica dell’adolescenza e della giovinezza, di passione per il teatro. Il lettore viene letteralmente catturato dalle gesta e dalle avventure di questo gruppo di amici, che con ingenuità e disincanto si affacciano alla soglia della vita, non considerando appieno il ruolo, sarcastico e tiranno, del destino che li avvolge e li cattura in una morsa che non concede tregua, anche dopo tanto tempo. Un ottimo romanzo, molto consigliato.

Lascia un commento