Libri in uscita Novembre 2018: le novità da non perdere in libreria

I libri in uscita per Novembre 2018 sono moltissimi e come ogni mese i nostri consigli arrivano puntuali per permettervi di non perdere nemmeno un volume. Le novità in libreria per questo mese saranno tante e tra le nuove uscite ci saranno anche nomi molto noti che tornano sugli scaffali.

Tra i grandi attesi di questo Novembre c’è il ritorno di Paolo Cognetti che propone un nuovo volume "Senza mai arrivare in cima". Un taccuino di viaggio, quello che ci presenta Cognetti, che mostra come ci si sente in montagna e cosa voglia dire sentire la mancanza di questo luogo.
Nel testo viene descritto un viaggio ben preciso, non una scalata per tutti, ma la scalata dell’Himalaya, una montagna viva, abitata, con una sua storia e delle grandissime difficoltà anche per i più esperti. Qui non si parte senza un’organizzazione perfetta, si prepara una vera e propria spedizione, con guide e muli da traino, perché su questa cima un minimo errore costa la vita. Cognetti ci racconta le notti in tenda con Nicola, la contemplazione della montagna con Remigio, i luoghi scoperti e le persone incontrate. Un vero e proprio viaggio che l’autore a intrapreso prima di compiere 40 anni.

Insieme a Cognetti, che sarà in libreria dal 6 novembre, ci sarà anche "Crooner"
di Kazuo Ishiguro che giungerà tra gli scaffali delle novità nella stessa data. Il Premio Nobel per la Letteratura 2017 arriva con una nuova produzione che ambienta proprio in Italia, a Venezia per la precisione. Una storia tutta da leggere e da scoprire quella di Jan, che come lavoro suona nei locali e nei caffè di Venezia. Per un incontro casuale il musicista si troverà a suonare una serenata davvero particolare.
Sempre il 6 novembre in libreria troveremo anche il nuovo lavoro di Marco Malvandi "La misura dell’uomo" che ci porta nella Milano del 1482.

Leonardo da Vinci arriva a Milano per dedicarsi alle sue attività: progetti di irrigazione, scenografie animate per le feste di corte, opere di pittura e tanto altro ancora. Ma il motivo principale della sua presenza a Milano è l’incarico che ha ricevuto da Ludovico il Moro: creare un monumento equestre per il padre Francesco Sforza. L’idea di Leonardo è quella di progettare un cavallo rampante in bronzo, alto più di 7 metri e proprio mentre lavora a questa idea il duca bussa alla sua porta. Una vicenda delicatissima ha necessità dell’intervento del genio Leonardo: un giovane del suo staff è ucciso in circostanze misteriose, e tra la gente si è già diffusa la voce che la sua morte sia una punizione divina. Leonardo non ha molta voglia di entrare nel merito della vicenda, ma il duca riuscirà a convincerlo (sezionare cadaveri non è proprio una pratica legale e Leonardo vi spende gran parte del suo tempo). Inizia così un’indagine segreta che porterà Leonardo a prendere appunti su un taccuino che non mostrerà neanche al suo più fidato collaboratore.

Il 15 novembre torna invece in libreria Luis Sepúlveda "Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa", che porta tra gli scaffali una storia commovente. Da una conchiglia che un bambino raccoglie su una spiaggia si può ascoltare una voce, una voce saggia e piena di memorie. La voce in questione è quella di una balena bianca, una creatura grandissima, che conosce la solitudine e la profondità degli abissi, che ha per tutta la sua vita portato avanti il compito datogli dall’anziano capobranco. Un compito misterioso, ma cruciale, frutto di un patto che lega balene e Gente del Mare.
Per onorare il patto, la balena bianca ha dovuto proteggere quel tratto di mare dagli uomini, che con le loro navi vengono a portare via ogni cosa: senza averne bisogno e senza rispetto. I balenieri per anni hanno raccontato la storia della balena bianca, ma adesso è il caso che sia lei a prendere in mano la situazione e a raccontare la storia e i suoi avvenimenti.

Pochi giorni dopo, 20 novembre, precisamente, un altro grande ritorno attende i fan di John Grisham che pubblica una nuova avventura: "La resa dei conti". Una storia ambientata nel Mississipi del 1946, dove un cittadino modello uccide con un colpo di pistola il parroco della città.
Il segreto delle sue azioni l’uomo se lo porterà nella tomba e per i lettori sarà un grandissimo viaggio alla scoperta degli Stati Uniti di quel periodo, ma anche di luoghi incontaminati e selvaggi, come le foreste delle Filippine.

Il mese si concluderà con l’uscita il 27 novembre del nuovo libro di Maurizio de Giovanni "Vuoto per i Bastardi di Pizzofalcone". Il successo della serieI Bastardi di Pizzofalcone ho ormai reso celebre il commissario Lojacono che in questa nuova avventura letteraria dovrà fare i conti con la totale assenza di indizi. Un professore del liceo scompare senza lasciare alcun indizio su dove possa essere andato, sarà compito della squadra di Lojacono ritrovarlo, vivo o morto.
Dopo il grande successo della serie il romanzo di de Giovanni sarà senza dubbio uno dei grandi attesi di questa Novembre 2018.

Lascia un commento