Libri in uscita a Aprile 2017

Tra le novità che troveremo in libreria ad Aprile, molti titoli italiani e stranieri che riusciranno a soddisfare lettori di ogni genere. Sulla scena italiana c’è un attesissimo ritorno, quello di Silvia Avallone con “Da dove la vita è perfetta” (Rizzoli, dal 30 marzo). Dopo averci emozionato con “Acciaio” e “Marina Bellezza”, Avallone ci regala una storia che intreccia scelte e rinunce, amori e abbandoni, e guarda al difficile ruolo del genitore e al destino che insegue chi vorrebbe solo essere diverso, con gli occhi sinceri e disincantati dei figli.

“Bianca non apparteneva né a lei né a nessun altro. Era l’inizio di una storia.”

Altro titolo da segnare, in vista della vostra prossima visita in libreria, è “Nostalgia degli altri” di Federica Manzon (Feltrinelli, dal 6 aprile 2017). Un amore raccontato con l’intelligenza narrativa di un sismografo emotivo, quello tra la fascinosa e temeraria Lizzie e il timido e maldestro Adrian. Si conoscono in una web factory che confeziona mondi immaginari, così presi dal virtuale da scriversi tutte le notti, senza vedersi mai, mentre i loro corpi sfuggono a ogni contatto, sono travolti da una passione crescente.

Se amate i thriller e le storie al cardiopalma ecco tre titoli da non perdere, per le letture di Aprile. Dopo “Lo spettro”, “Scarafaggi” e “Il pipistrello”, Jo Nesbø è già tornato in libreria (Einaudi Stile Libero, dal 28 Marzo) con “Sete”, dove torna il vizioso Harry Hole. Il cattivo poliziotto sembra aver trovato un precario equilibrio: ha chiuso con l’alcol e ha smesso di indagare, per dedicarsi a insegnare alla scuola di polizia di Oslo, un duplice omicidio, però, lo richiamerà all’ordine

“Il tuo vero te stesso è qui ora, Harry. E si chiede se devi uccidere oppure no. Adesso tocca a te decidere se una persona deve vivere o morire, e godi. Conosci la sete, ammettilo, Harry. E un giorno berrai anche tu”.

In libreria e in ebook (tre60, dal 20 Aprile) anche “Il secondo marito” di James Patterson. Il maestro del thriller americano torna con una storia famigliare torbida e misteriosa, quella tra una cantante di successo, idolo di milioni di fan e un attore di successo che morendo si porta dietro innumerevoli segreti. È stata forse proprio Maggie a uccidere Will?

Altri titolo da non perdere tra i nuovi romanzi di Aprile 2017, per chi ama il noir è “La stanza di ossidiana” (Rizzoli, dal 30 Marzo 2017) di Douglas Preston e Lincoln Child. Una caccia all’uomo travolgente e adrenalinica, un inseguimento mozzafiato che arriverà fino all’Africa più profonda, un labirinto da cui sembra impossibile uscire, pieno di camere vuote e false piste, dove l’uscita sembra essere sempre dietro l’angolo.

Se amate l’avventura e la storia antica, sarà presto in libreria “L’ultimo faraone” (Longanesi, dal 3 Aprile), un nuovo libro di Wilbur Smith dove torna il fascino dell’antico Egitto che l’autore ci aveva già fatto apprezzare in “L’uccello del sole”, “Figli del Nilo”, “Il dio del deserto”. Quando il destino della città di Luxor sembra essere perduto, il provvidenziale intervento di Taita, un ex schiavo divenuto generale dell’esercito reale riesce a ribaltare le sorti della battaglia, la vera sfida da combattere sarà però quella contro il perfido Utteric. Per il San Francisco Chronicle

“Un sorprendente ritratto del passato dove storia e mito si intrecciano”.

Tra i libri in uscita ad Aprile 2017 c’è grande attesa anche per “Allontanarsi” (Fazi, dal 20 aprile) di Elizabeth Jane Howard. Il quarto capitolo della saga dei Cazalet - dopo “Gli anni della leggerezza”, “Il tempo dell’attesa” e “Confusione” – intreccia cronaca familiare e grande storia, mostrando le conseguenze della fine della guerra, tanto attesa: questa grande famiglia è scossa da lutti, allontanamenti, coppie che esplodono e scelte improcrastinabili. Per Hilary Mantel

“I romanzi di Jane Howard sono panoramici, vasti, intriganti e generosi. (...) non esiste autore che abbia consigliato più spesso”

Per gli amanti dell’introspezione e delle atmosfere cupe torna anche Wulf Dorn con “Gli eredi” (Corbaccio, dal 18 aprile 2017): ritmi serrati e incubi radicali affollano questo romanzo dove il criminologo Frank Bennell, insieme all’amico psicologo Robert Winter, guarderanno il male negli occhi di una donna, disturbata da visioni deliranti: rimangono pochi, confusi ricordi, dopo il tragico incidente da cui è scampata, serviranno a fermare una mano assetata di sangue, che ancora vaga in una notte gonfia di odio.

Anche gli amanti delle storie d’amore dei nostri giorni non resteranno delusi dalle novità in libreria ad Aprile: torna anche Federico Moccia con “Tre volte te” (Nord, dal 18 aprile). Siamo ancora alle prese con Babi e Step, che avevamo già conosciuto in “Tre metri sopra il cielo” e in “Ho voglia di te”. Dopo che Babi gli ha spezzato il cuore, Step è riuscito a stabilire un nuovo equilibrio con Gin che gli ha insegnato ad amare di nuovo, Babi però è inaspettatamente tornata nella sua vita e ha di nuovo rimesso in discussione tutte le sue certezze.

Per gli amanti dell’arte e della pittura, tra le novità in libreria ad Aprile 2017, segnaliamo “Storia di artisti e di bastardi” di Flavio Caroli (UTET, dal 4 aprile 2017). Lo studioso, apprezzato dal grande pubblico anche per i suoi interventi a Che tempo che fa, ci regala una divertente controstoria dell’arte contemporanea nella forma di un memoir epistolare, un album di ricordi indirizzato alla nipote che ripercorre gli ultimi decenni della scena culturale italiana, alternando aneddoti e fulminati lezioni che condensano l’eredità artistica di un’epoca.

“Così, per i tuoi pochi anni, e per i miei che sono cento, cercherò di dirti la verità; non una verità tecnica, che annoierebbe te così come qualunque altro lettore, ma una verità un po’ più ricca, la realtà dell’arte moderna nella vita del nostro tempo: la vita vera, intendo, bellezza e guano equamente miscelati come accade nella vita vera”.

Lascia un commento