Libri in uscita a Febbraio 2018

Molti i libri in uscita a Febbraio 2018 su cui puntare l’attenzione: libri ormai divenuti classici oltreoceano, diari di sommi poeti, nomi noti e meno noti della scena editoriale italiana che tornano a far sentire la loro voce, talvolta già inconfondibile, talvolta ricca di emozioni e di originalità. Ecco allora quali sono le migliori novità che troveremo in libreria il prossimo mese.

La nostra rassegna si apre con Andrea Vitali che torna in libreria con “Nome d’arte Doris Brilli” (Garzanti, dal 22 febbraio) dove troviamo il gustosissimo personaggio di Ernesto Maccadò - già comparso in tutti i libri di maggior successo, come: “La signorina Tecla Manzi”, “Olive comprese”, “La mamma del sole”, “Galeotto fu il collier”, “Quattro sberle benedette”, “Le belle Cece”- agli esordi della sua carriera. Sempre il microcosmo di Bellano a far da sfondo a indagini che, però, stavolta sono avvolte dalla nebbia e dal sospetto tipici dell’Italia del ventennio. Maccadò è arrivato da poco sul lago di Como, dalla lontana Calabria, dovrà acclimatarsi al tempo e occuparsi di una fascinosa ballerina.

Altro graditissimo ritorno, tra le novità in libreria a Febbraio 2018, è Lorenzo Marone che i lettori avevano già apprezzato con “La tentazione di essere felici” e “Magari domani resto”. In “Un ragazzo normale” (Feltrinelli, dal 22 Febbraio) ci racconta una storia che parla dell’importanza delle storie, del valore delle parole, della forza dell’amicizia, delle turbolenze dell’adolescenza e dell’amore. Al Vomero la vita di Mimì è segnata da un incontro speciale, quello con Giancarlo Siani; non è un supereroe ma ci metterà poco, troppo poco, a diventarlo.

“A dodici anni sono diventato amico di un supereroe. Aveva venticinque anni, abitava nel mio condominio a Napoli, che per certi versi è anche più pericolosa di Gotham City, si chiamava Giancarlo e, nonostante le mie insistenze, diceva di non essere per niente un supereroe”.

Altro interessante volume che segnaliamo tra i libri in uscita a Febbraio 2017 è “La sera a Roma” (Mondadori, dal 6 Febbraio) di Enrico Vanzina. Fratello del più famoso Carlo, sceneggiatore come il protagonista del suo romanzo, Vanzina ci racconta di un omicidio misterioso, che farà emergere una serie di relazioni clandestine, di tradimenti e di amori mai confessati sullo sfondo di una Roma elegante e decadente. Il giovane attore Domenico Greco viene trovato morto poche ore dopo aver incontrato Federico, famoso sceneggiatore che, su richiesta di un amico broker, avrebbe dovuto aiutarlo a percorrere l’impervia via del cinema. Indagano il commissario Margiotta, il giornalista Maselli e lo stesso Federico, costretto a provare la sua innocenza.

Per gli autori stranieri Einaudi Stile Libero propone, per il prossimo mese, “Invito a nozze” (dal 30 gennaio) di Carson McCullers, libro considerato il capolavoro di una delle voci femminili più perturbanti della narrativa americana. La storia della stramba Frankie Addams, è la metafora della faticosa ricerca dell’identità, della fuga dall’immobilità della vita di provincia, della sete di conoscere le insidie di un mondo che, complice la guerra, sembra correre a una velocità inarrivabile.

“Erano le quattro del pomeriggio: la cucina quadrata, sepolta nel buio, era quieta. Frankie, seduta al tavolo con gli occhi semichiusi, pensava a un matrimonio e fantasticava”.
“Tutta l’opera di Carson McCullers gira intorno al problema insolubile del desiderio umano”. (Tennessee Williams)

Altro autore che dà molti è già considerato un classico, soprattutto per “La melodia di Vienna”, Ernst Lothar, arriva a Febbraio sugli scaffali delle librerie italiane, con un titolo proposto da E/O, “Una viennese a Parigi” (dal 7 Febbraio) che ci offre un’altro grande capitolo dell’indagine compiuta dall’autore sull’Europa sospesa tra le due guerre mondiali. È l’Anschluss a far decidere Franzi per il trasferimento a Parigi: ai giorni felici con Pierre seguiranno i dubbi, il rimorso costante per aver abbandonato il suo Paese, la paura per quel nemico che di lì a poco minaccerà anche la Francia.

Altra novità da non perdere tra i nuovi libri in uscita a Febbraio è “Isola” (Iperborea, dal 7 Febbraio) di Siri Ranva Hjelm Jacobsen. Una grande saga familiare che si dipana tra la Danimarca e le Faroe, aspre isole dell’atlantico del nord che Fritz prima conosce attraverso la memoria dei nonni e poi non può fare a meno di scoprire di persona. Amori segreti, patti inscindibili e vicende personali si perdono nella storia collettiva di un paese che ha dovuto fare i conti con l’ingombrante presenza inglese, in un romanzo che, attraverso una lingua ispirata e poetica, riesce a parlare di amore, di immigrazione, di leggende popolari e di nostalgia della casa e della riscoperta delle radici più profonde.

Per gli amanti delle storie d’amore segnaliamo il nuovo libro di Roberto Emanuelli, “Davanti agli occhi” (Mondadori, dal 6 Febbraio) dove, dopo il grande successo ottenuto con “E allora baciami”, conosciamo Luca che ha preferito lasciare nel cassetto il suo sogno di diventare scrittore per abdicare alla carriera di broker. Sarà l’incontro con Mary a rompere una routine fatta di giornate tutte uguali: dovrà rimettersi in gioco, sbagliare, lasciare che le emozioni lo tocchino e lo investano. Imparerà che rinnegare la propria natura non è mai una buona idea e che non è mai troppo tardi per ricominciare a ballare.

“Forse la strada giusta la troviamo solo quando ci fermiamo”

Intrigante anche il nuovo libro di Gian Mauro Costa, “Stella o Croce” (Sellerio, dal 22 Febbraio) dove esordisce un nuovo personaggio letterario che gli amanti del giallo e del noir non potranno che amare: Angela è una giovane poliziotta di Palermo che lavora all’antirapina, una donna indipendente, fiera, curiosa, dal grande intuito che non può certo lasciarsi sfuggire l’occasione di un omicidio efferato, un caso rimasto irrisolto che ora deve trovare il giusto esito.

Tra i libri in uscita a Febbraio anche “La libreria dove tutto è possibile” (Garzanti, dall’8 Febbraio) di Stephanie Butland, un volume perfetto per gli amanti dei libri. C’è una piccola libreria zeppa di volumi a York, è l’unico posto dove Loveday Cardew si sente davvero a casa, dove può passare le giornate con tutti i migliori personaggi dell’amata letteratura della sua Inghilterra. Iniziano però ad arrivare dei misteriosi pacchi che contengono tutti i romanzi che ha amato, fin da quando era piccola, è un segnale misterioso, da un passato che non potrà essere evitato. Con lei Nathan, un giovane e brillante poeta che attende solo l’occasione giusta per starle accanto. Un esordio letterario che ha già commosso centinaia di librai in tutto il mondo.

“Una lettura irrinunciabile. Loveday è un personaggio affascinante e sfaccettato che non dimenticherete tanto facilmente” (Daily Mail)

Altra novità in libreria che consigliamo soprattutto agli appassionati di storia della letteratura è “Un vaso d’alabastro illuminato dall’interno” (Adephi, dal 13 febbraio) i diari di George G. Byron connotati da un ininterrotto sussulto, lo stesso che segnò indelebilmente l’esistenza del poeta. Attraverso sei documenti di epoche cruciali, scampati al rogo delle sue memorie, ripercorriamo la vita londinese e il successo mondano e letterario, i viaggi a Berna e a Ravenna, la passione politica per i moti carbonari e gli amori conclamati, come quello per Teresa Guiccioli. Anche però pensieri sciolti ed epigrammatici, che contribuiscono a un quadro preciso, turbolento, dallo stile secco e e tagliente, di una personalità carismatica; pura elettricità romantica.

Lascia un commento