Libri in uscita a Gennaio 2018

Dopo la pausa natalizia il mercato editoriale apre i battenti del 2018 con i fuochi d’artificio: tra i migliori libri in uscita Gennaio 2018, infatti, troviamo tanti titoli dei migliori autori italiani e stranieri, romanzi storici e gialli, storie avventurose e piene di passioni tormentate, che riusciranno a scaldare l’inverno di ogni genere di lettore.

Gennaio è il mese in cui ricorre il Giorno della memoria, ce lo ricorda anche Lia Levi con “Questa sera è già domani” (E/O, dal 10 Gennaio) un romanzo ispirato a una storia vera, quella di un giovane ebreo geniale e angosciato, in fuga verso la libertà. Romanzo corale, in cui i destini personali di una famiglia bizzarra si scontrano con i giri di boa della storia collettiva, il nuovo libro di Lia Levi ci pone di fronte a interrogativi spiazzanti e attualissimi: è giusto restare nella nostra terra, anche se ogni giorno diventa più amara o è meglio fuggire? Ci sarà un paese davvero disposto ad accoglierci? Dubbi, passioni, debolezze, slanci, tradimenti, disperazione e coraggio in una vicenda che ci riporta a un passato con cui non dobbiamo mai dimenticare di fare i conti.

Dopo “Dove sei stanotte”, “Di rabbia e di vento” e “Torto marcioAlessandro Robecchi torna in libreria con “Follia maggiore” (Sellerio, dall’11 Gennaio). Ancora Milano, al centro di questa storia che vede Carlo Monterossi alle prese con la scomparsa di un anziano finanziere, poi subito ritrovato, e con la morte di una sua vecchia fiamma. Tanti rimorsi e altrettanti misteri, per due coppie di investigatori ben assortite, in una metropoli dove la pioggia scroscia incessante, una città, ancora una volta protagonista, che Robecchi

“possiede in lungo e in largo e gli piace raccontarla con disincanto e un taglio ironico” (Paolo Mauri)

Altro titolo italiano da non perdere tre le migliori novità in libreria a Gennaio 2018 è “Le assaggiatrici” (Feltrinelli, dal 11 Gennaio) di Rosella Pastorino. Un romanzo storico ispirato da una storia vera, quella di Margot Margot Wölk (assaggiatrice di Hitler nella caserma di Krausendorf) che racconta la vicenda di una donna eccezionale caduta in trappola, una creatura fragile di fronte alla violenza della storia, capace di stringere legami imprevedibili con uno dei suoi aguzzini e di mostrare così tutta l’ambiguità di cui è capace l’animo umano.

“Il mio corpo aveva assorbito il cibo del Führer, il cibo del Führer mi circolava nel sangue. Hitler era salvo. Io avevo di nuovo fame”

Dopo aver raccolto l’attenzione e il favore dei lettori italiani con “Obsidian”, “Onyx” e “Per sempre con me”, Jennifer Armentrout torna in libreria con “Per sempre mia” (Nord, dal 25 Gennaio), un thriller psicologico che vi toglierà il fiato. Quella di Sasha è una storia fatta di ricordi dolorosissimi: scampata allo Sposo, uno spietato killer che la teneva prigioniera dieci anni prima, dopo dieci anni è ancora ossessionata dalle torture che ha subito. Riuscirà a dare a Cole una seconda occasione? E riuscirà a proteggerla stavolta? Lo Sposo è ancora in agguato.

“Ti amo da sempre.
Ti ho atteso per anni.
Adesso non mi sfuggirai…”

Tra le novità in libreria a Gennaio 2018 ritroviamo anche Lucinda Riley con “La ragazza delle perle” (Giunti, dal 3 Gennaio). La scrittrice, sempre più conosciuta dal pubblico italiano grazie a “Il giardino degli incontri segreti”, “La luce alla finestra”, “Il segreto della bambina sulla scogliera” e “Il segreto di Helena” ci racconta ora una storia esotica, ambientata nell’Australia di inizio Novecento: Kitty McBride arriva ad Adelaide come dama di compagnia della signora McCrombie, lì il suo destino si intreccia con quello della facoltosa famiglia Mercer, impegnata nel commercio di perle ma anche con due fratelli dal fascino e dal carattere opposti, che si innamoreranno entrambi di lei.

Non poteva mancare anche un grande romanzo d’avventura tra i libri da leggere a gennaio 2018: con “I cercatori di ossa” (Garzanti, dal 25 Gennaio) Michel Crichton ci porta negli Stati Uniti dei cercatori d’oro, regalandoci quello che è il romanzo precursore di Jurassic Park. Ci racconta di una competizione senza esclusione di colpi tra due spedizioni scientifiche: ricercatori spregiudicati che non ci metteranno molto a corrompere, intimidire e minacciare pur di accaparrarsi la più grande scoperta del secolo.

“Un flashback nell’affascinante mondo dei dinosauri di Jurassic Park” (The Washington Post)

Altro ritorno d’eccezione in libreria, per aprire al meglio il nuovo anno, è quello di Fred Vargas con “Il morso della reclusa” (Einaudi Stile Libero, dal 23 Gennaio). Il commissario Adamsberg, capo dell’Anticrimine in un fumoso arrondissement di Parigi, si imbatte in una serie di sfortunati incidenti avvenuti nel Sud della Francia, le vittime sono degli anziani, morte a causa di un raro ragno velenoso. Semplice fatalità o ingegno criminale in grande stile? Adamsberg cercherà risposte nel loro passato.

Una lettura nordica non poteva mancare tra i migliori libri da leggere a Gennaio 2018: dopo “Rosa Candida”, Audur Ava Olafsdottir torna in Italia con “Hotel Silence” (Einaudi, dal 16 Gennaio), romanzo essenziale, tenero, ironico, capace di farci scoprire quel che nella nostra persona può contrapporsi agli orrori del mondo. È la storia di Jónas, capace di riaggiustare tutto, tranne che la sua vita, con il divorzio scopre che quella che credeva sua figlia è in realtà il frutto amaro di una relazione extraconiugale della sua ex moglie; il mondo sembra crollargli addosso, si decide per un suicidio in trasferta, nello squallido motel di un paese martoriato dalla guerra civile. Lì scoprirà le cicatrici prodotte dalle mine antiuomo, la voglia di vivere nonostante tutto, il silenzio complice di un bambino. Mentre la sua cassetta degli attrezzi si rimette in funzione, il progetto di dire addio alla vita, viene lentamente posticipato a data da destinarsi.

Oltre alle molte novità di narrativa straniera vi segnaliamo però altri due titoli di scrittori italiani che non potete perdervi se volete iniziare al meglio il vostro 2018.
Il nuovo romanzo di Tiziano Scarpa, “Il cipiglio del gufo” (Einaudi, dal 23 Gennaio) ci racconta la storia di tre uomini sull’orlo di una crisi di nervi, decisi a dare una clamorosa svolta alla loro vita, disperazione, ambizione o insoddisfazione. In una Venezia affollata dai turisti si ritrovano un vecchio telecronista di calcio senza più voce, un ambizioso professore di liceo e un giovane talentuoso, interessato all’eredità di donne anziane e facoltose. Ognuno di loro ha una vendetta da compiere, una famiglia da salvare, tante delusioni a cui rimediare. Una storia comica, tenera e piena di intelligenza dove lo scrittore vincitore del Premio Strega con “Stabat mater”, ci indica come, in ogni età della vita sia possibile sfruttare le possibilità che si hanno per salvare sé stessi e gli altri, o per condannarsi da soli.

L’ultimo volume che segnaliamo tra le migliori novità in libreria a Gennaio 2018 è “Le ferite originali” (Mondadori, dal 23 Gennaio) di Eleonora C. Caruso. Una storia tutta contemporanea firmata da quella che dopo il fortunato esordio con Comunque vada non importa, è considerata la regina della fanfiction. Caruso affonda il suo sguardo nella vita, oscura, palpitante, piena di contraddizioni di quattro personaggi, quattro abitanti di una Milano frenetica e lasciva, i cui sentimenti sono costantemente amplificati e vivisezionati da un sicuro talento letterario. Dafne, brillante studentessa di medicina, Davide, che invece studia ingegneria e Dante, un uomo d’affari apparentemente senza scrupoli, stanno con lo stesso ragazzo, il fascinoso Christian, perso in degli abissi dove non può fare a meno di trasportare anche chi lo ama.

"Ci sono vite ordinarie, è giusto che ci siano, ma la tua no, la tua vita è pazzesca, è strana, è inspiegabile, è straordinaria. Tu sei fatto per raccogliere gli stimoli più estremi, tu sei destinato a un sentimento vario, universale, colossale, a esplorare quello che significano in ogni sfumatura il sesso, il dolore, l’amore".

Lascia un commento