Libri in uscita a Giugno 2013

Tra romanzi da brivido e intrighi erotici, i libri in uscita a giugno 2013 promettono scintille: andiamo a scoprire le ultime fatiche letterarie di Stephen King, Khaled Hosseini, Paolo Rumiz e tanti altri ancora...

L’ultimo brivido di Stephen King

Stephen King torna nelle librerie e come al solito un brivido gelido serpeggia lungo la schiena dei suoi lettori: "Joyland" (Sperling&Kupfer) racconta la storia di Devin Jones, studente squatrinato che accetta un lavoro in un luna-park popolato da strani personaggi. Qui, nel tunnell dell’orrore, quattro anni prima una donna è stata barbaramente uccisa. A Devin spetterà non solo intrattenere i bambini con il suo costume da mascotte, ma anche combattere contro il Male e difendere la ragazza di cui è innamorato. Brividi assicurati!

Il viaggio lungo il Po di Paolo Rumiz

In "Morimondo" (Feltrinelli) viaggeremo insieme a Paolo Rumiz lungo il Po, fiume che il giornalista-scrittore conosce benissimo e sul quale ha già scritto un dettagliato reportage. Il Po diventa così sfondo e protagonista assoluto di una storia che assume i colori e le sfumature di un paesaggio unico e intenso, vissuto peraltro da diverse personalità che con Rumiz s’intrattengono per rievocare i misteri e le bellezze di quello che non è un semplice fiume.

I legami familiari di Khaled Hosseini

Si chiama "E l’eco rispose" (Piemme) l’ultima fatica letteraria di Khaled Hosseini e uscirà in contemporanea mondiale il 21 giugno 2013. Il romanzo s’incentra sui sentimenti, su come questi vengono vissuti e su come influenzano le nuove generazioni. Diversi personaggi in diversi città, diverse emozioni e diversi sentimenti, legami che uniscono, tradiscono, separano, onorano e sacrificano. L’ultimo romanzo di Hosseini è un’autentica emozione.

I confini umani di Claudia Pineiro

In "La crepa" (Feltrinelli), Claudia Pineiro ci racconta la storia di Pablo Simó, architetto che ha un inquietante scheletro nell’armadio, visto che ha sepolto il cadavere di Nelson Jara sotto il cemento. E tutto questo perché Jara pretendeva di essere risarcito a causa di una crepa nel muro della sua casa. Forse un truffatore, ma Simó ha saputo essere più canaglia di lui, eppure quella crepa nel muro diventa ben presto una crepa esistenziale nella coscienza dell’architetto finché la sua vita, irrimediabilmente, va in frantumi.

I cani da guerra di Hideo Furukawa

Un romanzo da non perdere quello di Hideo Furukawa, "Belka" (Sellerio), grazie al quale ci meraviglieremo delle Storie che i cani hanno saputo creare e far raccontare: da quelli ritrovati nell’arcipelago delle Aleutine, in Alaska, nel 1943, a quelli impegnati nell’antinarcotici della polizia messicana degli anni Settanta, ai cani-spia utilizzati dal KGB ai cani fedeli della mafia russa, fino ai concorsi canini e alla tragica e commovente storia di Laika. Da leggere assolutamente.

L’amore fraterno di Nathan Filer

In "Chiedi alla luna" (Feltrinelli), di Nathan Filer, ci commuoveremo con la storia di due fratelli, Matthew e Simon Homes. Matthew è un ragazzino normale, ha 9 anni e ama tutto quello che amano gli altri bambini. Simon è più grande di 3 anni, eppure tutti lo trattano come fosse il più piccolo. Perché Simon è affetto da un disturbo di cui Matt non ricorda mai il nome. Simon segue sempre il fratello nelle sue avventure e i due si vogliono bene: Matt apprezza soprattutto quella faccia così sorridente e tonda come la luna. E quella ricorderà anche quando gli eventi verranno trascinati in una piega inimmaginabile, a seguito di un incidente.

Il Blues di Rolf Lappert

Ben è un ragazzo di 16 ani che odia la sua vita. Vivendo in un paesino lontano da tutto, privo di attrazioni turistiche e in cui non succede mai niente, può sembrare logico. Ancora più logico quando il suo sogno di andare in Africa viene frustrato dalla richiesta della madre, una cantante jazz, di accudire il nonno ottantenne. E allora Ben si rifugia nella fantasia e nell’idealismo di Maslow, il visionario proprietario dell’autofficina nella quale Ben impegna le sue giornate. L’idea di Maslow è quella di trasformare il paesino di Wingroden in un’attrazione turistica e il pretesto potrebbe benissimo essere un fantomatico avvisamento UFO. Tutto cambia quando in paese arriva la giovane Lena, che si spaccia per giornalista. Ed ecco che la routine di Wingroden, come d’incanto, si spezza. Se volete conoscere il resto leggete "Pampa Blues" (Feltrinelli), di Rolf Lappert.

La sensualità di Irene Cao

Con "Io ti guardo" (Rizzoli), di Irene Cao, comincia la stagione letteraria all’insegna del romanzo erotico: quello della Cao sarà infatti solo il primo di tanti libri che usciranno in estate per aumentare la dose di calore e sensualità in lettori e lettrici. Qui la protagonista si chiama Elena ed è una restauratrice che vive a Venezia. Lei preferisce la tranquillità e l’arte alla mondanità dell’amica Gaia. L’amico Filippo ha inoltre tutte le carte in regola per essere il suo uomo ideale, ma a interrompere la sua tranquillità arriva lo chef siciliano Filippo, che è in grado di far emergere tutta le sensualità nascosta in Elena e risvegliarle quel lato che sembrava sopito.

Lascia un commento