Libri in uscita a Giugno 2017

Quello che sta per arrivare sarà un mese pieno di soddisfazioni per i lettori della nostra community: tra i libri in uscita a Giugno 2017 sono molti i titoli da non perdere di autori di culto che case editrici grandi e piccole ci propongono per le nostre vacanze estive.

Già in libreria (Einaudi, dal 30 Maggio) “I giorni di scuola di Gesù” di J. M. Coetzee: perché quel bambino sfuggente e geniale, che a sei anni già disquisisce sulla realtà e mette il tarlo del dubbio in ogni cosa, vuole frequentare la scuola di danza e la magnetica insegnante che la anima? Perché quando quest’ultima muore, in circostanze misteriose, c’è un uomo disposto a tutto pur di addossarsene la colpa? Il premio Nobel sudafricano ci regala un diamante che brilla, come al solito, per una scrittura precisissima e inconfondibile, come ha scritto Franco Marcoaldi su D – La Repubblica delle donne

“Forse, sembra dirci Coetzee, ci potrà salvare solo una creatura che ricomincia daccapo a farsi le domande ultime che noi adulti abbiamo scordato”

Grande l’attesa anche per Arundhati Roy che, con “Il ministero della suprema felicità” (Guanda, dal 05 Giugno) torna, dopo il grande successo di “Il dio delle piccole cose”. Il suo nuovo libro è un viaggio lungo e meditabondo nell’India contemporanea dalla scintillante Delhi che nasconde nel suo ventre anguste baraccopoli, al tormentato Kashmir dove la guerra e la pace si confondono in un unica condizione permanente, si muovono personaggi che sussurrano e gridano. Uomini e donne fragili che, spezzati dalla realtà in cui vivono, tra risate e lacrime ci ricordano che la salvezza è possibile solo grazie a quei gesti d’amore e di speranza che non li fanno mai arrendere.

Molte le sfumature di giallo che troviamo tra i libri in uscita a Giugno 2017. Dopo “Non avevo capito niente”, “Mia suocera beve” e “Sono contrario alle emozioni”, Diego Da Silva torna con “Divorziare con stile”, un nuovo caso dell’avvocato Vincenzo Malinconico. È impegnato in una causa intentata per un naso rotto e in un divorzio che si consuma per dei piccanti messaggini. Tra il serio e il faceto la vera questione su cui ci interroga Da Silva è quella relativa al modo in cui le relazioni finiscono.

Più crepuscolari e metafisiche le atmosfere di Omar di Monopoli che in “Nella perfida terra di Dio” (Adelphi, dal 1 Giugno) ci conduce in una vicenda ricca di personaggi eccentrici - un vecchio pescatore che si spaccia per profeta e taumaturgo un malavitoso che cerca la vendetta mentre i suoi figli hanno iniziato a odiarlo, una badessa che si diletta in loschi traffici e alcuni bossi che non sono da meno – che si muovono in un romanzo corale. Che si tratti di noir mediterraneo, western pugliese, verismo immaginifico o neorealismo splatter, non perdetevelo: qui è lingua, densa e sinuosa, capace di affiancare dialetto e italiano letterario, la vera protagonista d’eccezione.

Per gli amanti dei romanzi storici l’infaticabile Marcello Simoni ha già pronto il primo capitolo della nuova, promettente Secretum Saga, “L’eredità dell’abate nero” (Newton Compton, dal 19 Giugno. È ancora la Firenze medicea, crogiolo di arti, scienze e cultura a far da sfondo a un misterioso omicidio che si consuma nella cripta dell’abbazia di Santa Trinita. Tigrinus, pur di scagionarsi dall’ingiusta accusa di omicidio, dovrà stringere un patto con Cosimo il Grande, avventurarsi in un viaggio incredibile viaggio che lo porterà al cospetto di un uomo misterioso e imprevedibile, l’abate nero che sembra conoscere tutto di lui e del suo passato.

Tra i libri in uscita a Giugno 2017 anche la nuova indagine di Patrik Hedström che stavolta è alle prese con un cold case oscuro e disturbante che chiama in ballo niente meno che la lotta con il demonio. Camilla Lackberg ne “La strega” (Marsilio, dal 22 Giugno) ci racconta la storia di Marie Wall attrice tornata a Fjällbacka per le riprese di un film su Ingrid Bergman; prima di raggiungere il successo a Hollywood, quando era ancora bambina era stata accusata di aver ucciso una bambina di appena quattro anni. La paura del diverso può essere davvero capace di tanto?

Anche Lucinda Riley sembra non essere rimasta indifferente al fascino, e al successo, della saga dell’amica geniale, nel suo nuovo libro, “La ragazza italiana” (Giunti, dal 14 Giugno), ci racconta infatti di Rosanna Menici, bambina dalla voce straordinaria che, nella Napoli degli anni Sessanta, incanta un caparbio studente della Scala di Milano. La giovane, transitata nella metropoli padana, raggiunge il successo e finisce per innamorarsi del suo mentore, carismatico e sfuggente; il suo sogno d’amore, però, come la sua carriera, rischiano di essere incrinate dalle mire di una donna senza scrupoli.

La casa editrice Anfora ha confezionato per i lettori un pregevole libro di Magda Szabò, “Abigail” (dal 30 maggio), in libreria per la traduzione di Vera Gheno, la geniale social media manager dell’Accademia della Crusca.
Un romanzo di formazione che intreccia le sorti della giovane Georgina Vitay con quelle dell’Ungheria tormentata dal secondo conflitto mondiale: regole rigide, ribellione, insofferenza, conflitti con le compagne sono solo i tratti più evidenti di una storia che sconfina elegantemente nel fantastico. Il volume, nella postfazione, è arricchito da un saggio inedito della grande scrittrice magiara sulla genesi del romanzo.

Anche gli amanti dei romanzi d’amore non resteranno delusi dalle novità in libreria a Giugno 2017. “Le stelle si guardano da lontano”, di Monica Sabolo (Mondadori, dal 20 Giugno), è la storia di un gruppo di ricchi ragazzi ebrei che trascorrono le loro vacanze invernali a Crans-Montana, in Svizzera. Le esistenze ordinarie che conducono a Parigi lasciano facilmente il posto ai desideri della giovinezza, ai sorrisi maliziosi, agli sguardi spavaldi. Li ricorderanno con nostalgia anni dopo, quando, tra sogni di gloria e disillusioni, faranno ritorno a Crans-Montana:

“erano i nostri primi amori, e in seguito tutte le altre donne della nostra vita sarebbero state paragonate a loro, e nessuna avrebbe mai potuto cancellare i loro fantasmi, che riemergevano più reali delle nostre mogli, delle amanti, delle madri dei nostri figli”.

Tra i libri in uscita a Giugno 2017 troviamo anche un saggio indispensabile per comprendere le angosce del nostro presente e quello stato di guerra che, a ben vedere, ha irrimediabilmente destabilizzato il vecchio continente. Francesca Borri con “Ma quale paradiso?” (Einaudi, dal 30 maggio) propone n reportage sorprendente, che consente di capire il fondamentalismo islamico da un punto di vista molto speciale, le Maldive, dove primo e terzo mondo sono vicinissimi e allo stesso tempo divisi, dove i contrasti e le contraddizioni emergono chiare e inequivocabili.

Lascia un commento