Libri in uscita a Ottobre 2017

Molte le novità in libreria a Ottobre 2017, mese che risveglierà l’attenzione dei lettori con grandi nomi della letteratura e della saggistica italiana e internazionale che ravviveranno l’autunno con gialli, thriller, esordi d’eccezione, libri umoristici e riflessioni su grandi temi d’attualità come il fanatismo e la criminalità organizzata. Ecco, allora, quali sono i migliori libri da leggere in autunno.

Il titolo certamente più atteso tra i libri in uscita a Ottobre 2017 è “Bacio Feroce” (Feltrinelli, dal 12 Ottobre) il nuovo libro di Roberto Saviano che si pone come il seguito ideale de “La paranza dei bambini”. I piccoli criminali che scorrazzavano nelle piazze di spaccio di Forcella sono cresciuti e ora vogliono conquistare il potere ancora in mano alle vecchie famiglie. Nicolas ’o Maraja, ha sete di potere, deve allearsi con ’o White e la paranza dei Capelloni per diventare il nuovo re della città. Contrattazioni, tradimenti, vendette e ritorsioni, affollano questa nuova storia dove a essere feroci sono anche i giovani disillusi dalle promesse di un mondo che non concede niente.

Grande attesa anche per “Negli occhi di chi guarda” (Sellerio, dal 12 Ottobre), il nuovo libro di Marco Malvaldi che ci racconta una storia d’altri tempi, una vicenda divertente, con qualche nota malinconica. Due gemelli sessantenni, dopo aver condiviso la vita nella splendida tenuta di famiglia, si rivolgono a un medico per un consulenza particolare, devono capire chi morirà per primo, per decidere cosa fare della proprietà, l’ultima parola, infatti, spetterà al più longevo. È a questo punto che, con la morte di Raimondo, a seguito di un incendio, i misteri si infittiscono: spunta anche fuori la storia di un vecchio dipinto di Ligabue che il morto avrebbe ricevuto dal pittore.

Titoli molto attesi, tra le novità in libreria a Ottobre 2017, anche nella narrativa straniera: torna, infatti Dan Brown, con “Origin” (Mondadori, dal 3 Ottobre), una nuova, avvincente avventura di Robert Langdon – già protagonista de “Il codice da Vinci”, “Angeli e demoni”, “Il simbolo perduto”, e “Inferno” – che stavolta è alle prese con una scoperta artistica sconcertante, che potrebbe cambiare il corso dell’umanità intera. La vicenda si snoda tra il museo Guggenheim di Bilbao, Barcellona e Madrid, in mezzo a testi classici, simbologie oscure, edifici storici e capolavori artistici.

“Chiunque tu sia.
In qualunque cosa tu creda.
Tutto sta per cambiare”.

Per gli amanti della saggistica e per chi ricerca un buon titolo per riflettere sul nostro tempo e su uno dei suoi tratti distintivi più attuali, segnaliamo “Cari Fanatici” (Feltrinelli, dal 5 Ottobre) di Amos Oz, un libro coraggioso, necessario che si interroga – come già aveva fatto in “Contro il fanatismo” e in “Giuda” - sulle origini storiche del fanatismo, sulle modalità – religiose, politiche, culturali – in cui esso si esprime, sugli elementi che determinano questa condizione nell’uomo e sulle possibili cure, per essa.

Tra i migliori libri da leggere a Ottobre 2017, nella narrativa italiana troviamo due graditi ritorni, quelli di Cristina Caboni e di Matteo Bussola che, con le loro storie, sono riusciti ad affascinare un numero crescente di lettori.

La prima, ne “La rilegatrice di storie perdute” (Garzanti, dal 12 Ottobre) ci racconta una storia piena di mistero e di fascino: Sofia, una rilegatrice di libri, si mette sulle tracce di Clarice, una appassionata di arte e di libri, che faceva il suo stesso mestiere nell’Ottocento, quando questa professione era proibita alle donne. Dopo “Il sentiero dei profumi” e “Il giardino dei fiori segreti”, Cristina Caboni torna con un romanzo che parla non solo di libri ma anche di sentimenti traditi, di speranza e di passione. Per Vanity Fair si conferma

“Una narratrice sorprendente”

Matteo Bussola, che già ci aveva raccontato la sua esperienza di giovane padre in “Notti in bianco, baci a colazione”, con “Sono puri i loro sogni” (Einaudi Stile Libero, dal 3 Ottobre) ci offre un quadro divertente, e allo stesso tempo serissimo, della scuola dei nostri giorni. Come è cambiata questa affaticata istituzione negli ultimi trent’anni? Quando abbiamo smesso di fidarci degli insegnanti, mettendo in discussione la loro autorità? Con il tono caldo e intimo che lo contraddistingue, e il sorriso sulle labbra Matteo Bussola riflette, in realtà, su una delle maggiori paure dei genitori degli anni zero:

“lasciar andare i nostri figli nel mondo, permettere che compiano i loro passi senza di noi”.

Tra i libri in uscita a Ottobre 2017 ritroviamo anche Sveva Casati Modignani con “Festa di famiglia” (Sperling & Kupfer, dal 17 Ottobre) con un romanzo brillante, dove le donne di oggi si ritrovano e si specchiano, con le fragilità, le loro ambizioni, le loro paure, i loro dubbi. Quattro giovani donne si ritrovano in un ristorante di Milano, stanno per festeggiare un compleanno ma una di loro mette le altre di fronte a una sorpresa imprevista, aspetta un bambino anche se è single. Una scelta difficile da affrontare, complicata da un padre e una madre conformisti; un nodo da sciogliere ascoltando il cuore e le sue amiche, la sua vera famiglia.

Se tra le novità in libreria a Ottobre cercate un libro che vi faccia ridere di gusto, la scelta giusta è “Emilia l’elefante” (Iperborea, dal 26 Ottobre) di Arto Paasilinna. L’irresistibile umorista finlandese ci porta in un circo della sua terra, dove nasce la tenera elefantina Emilia che, archiviata la carriera circense, insieme alla padrona Lucia e al suo compagno Paavo, fa ritorno in Africa in un viaggio tra orsi inviperiti, scienziati folli, risse con animalisti complottisti, negozi distrutti, suicidi sventati e altre rocambolesche e buffissime avventure. Gran frastuono e grasse risate in una storia narrata con il classico piglio conviviale e feroce dell’autore capace di dispensare anche un pizzico di amarezza e di far riflettere, dopo il trambusto.

Da non perdere, tra i libri in uscita il prossimo mese, è “La bambina con il cappotto rosso” (Einaudi Stile Libero, dal 3 Ottobre) di Kate Hamer. Serve meno di quanto si possa pensare per diventare una delle tante bambine scomparse che affollano le pagine di cronaca dei quotidiani: lo sa bene Carmel, otto anni, un po’ distratta, una mente che ha voglia di storie e che lascia sempre la porta aperta... alla fantasia ma anche alle lusighe di un uomo che gli racconta una storia diversa. La madre Beth non si arrende all’evidenza, continua a cercarla, in questa favola nera, già tradotta in sedici paesi, che racconta come sopravvivere a uno dei dolori più grandi.

“A volte il pensiero peggiore diventa un treno inarrestabile. È stata colpa mia? È stata colpa mia? È stata colpa mia?”

Per Michiko Kakutani del The New York Times

“Un esordio magistrale, che si distingue per l’empatia e l’implacabile precisione con cui tratteggia i personaggi”

Ultimo titolo che segnaliamo tra i nuovi libri disponibili tra pochi giorni è “L’inganno delle tenebre” (Garzanti, dal 5 ottobre) di Jean-Christophe Grangé che, dopo il grande successo de “Il rituale del male”, Jean-Christophe Grangé, riporta all’attenzione dei lettori, uno dei suoi personaggi insieme più inquietanti e avvincenti, l’Uomo Chiodo. Erwan Morvan, della Omicidi di Parigi, vuole vederci chiaro sul suo passato, per questo si avventura nel cuore tenebroso dell’Africa, insieme al padre Grégorie; è proprio durante quel viaggio che l’Uomo Chiodo torna a colpire in Francia, a Parigi e mentre il mistero sulla sua identità si infittisce, l’oggetto della sua follia omicida appare sempre più chiaro: sono i Morvan stessi.

Lascia un commento