Libri in uscita a febbraio 2014

Quali sono i libri in uscita a febbraio? Eccoci qui per rispondere a questa domanda. Il nuovo anno è iniziato da poco e siamo pronti a fare spazio tra i nostri scaffali per accogliere tutte le novità editoriali in arrivo. Ecco alcune anticipazioni per voi.

Molto atteso è il nuovo libro di Kerstin Gier, l’autrice della "Trilogia delle Gemme" (Red, Blue e Green), torna in libreria con il suo nuovo avvincente romanzo "Silver" (Corbaccio), che dà inizio ad una nuova saga, la "Trilogia dei Sogni", con la protagonista, Liv, in grado di entrare in una porta magica per vivere un sogno incredibilmente reale...

Gradito ritorno anche quello della scrittrice Clara Sánchez con il nuovo libro "Le cose che sai di me". Autrice di grandi successi, "Il profumo delle foglie di limone", "La voce invisibile del vento" e "Entra nella mia vita", la scrittrice spagnola torna con una nuova storia di scoperte e rivelazioni, che le ha permesso di aggiudicarsi il "Premio Planeta", il più importante riconoscimento letterario spagnolo. E’ vero quello che le ha detto la donna sull’aereo? Patricia è in pericolo di vita?

Tra i nostri scaffali potrebbero prendere posto anche "Non fate troppi pettegolezzi - La mia dipendenza dalla scrittura" (LiberAria Edizioni) di Demetrio Paolin, che parte dall’ultimo scritto di Cesare Pavese, "Perdono tutti e a tutti chiedo perdono. Va bene? Non fate troppi pettegolezzi", per fare una "passeggiata narrativa", grazie all’aiuto di Emilio Salgari, Franco Lucentini, Primo Levi e lo stesso Pavese, una riflessione sull’arte, sulla ricerca della propria voce e sullo scrivere senza mettere mai nessuno in cattedra, ma mescolando gli sguardi agli squarci biografici, dove il racconto dell’Io si amalgama con quello di tutti noi che amiamo leggere (e scrivere).

Tra le novità in arrivo anche "L’uomo che credeva di essere Riemann" di Stefania Piazzino. Un matematico, alle prese con lo sdoppiamento della personalità, dialoga con la sua psichiatra. Cosa gli è successo? Una notizia lo ha sconvolto: la famosa ipotesi di Riemann, sulla quale generazioni di matematici si sono arrovellati, è stata finalmente dimostrata.

"Il bambino che parlava la lingua dei cani" è il nuovo libro di Joanna Gruda. Si tratta della storia vera di un bambino polacco di famiglia ebrea e comunista, sopravvissuto alle persecuzioni naziste, ma che vive nell’incertezza: a un anno, una nuova famiglia; a sei anni e mezzo, un viaggio con un’estranea, sua madre; a soli quattordici anni ha già cambiato tre volte nome.

Nel libro "Killing machine" (Feltrinelli) di Mark Mazzetti, l’autore ci spiegherà le nuove guerre silenziose, le guerre ombra, quelle mosse da droni pilotati a distanza, spie inviate a creare guerre e sommosse, agenti assoldati sul posto, pronti a uccidere nemici politici, infiltrare le élite locali, costruire e disfare governi e milizie locali: la guerra segreta con cui l’America governa il mondo.

Avete voglia di una storia intensa? "Come il vento tra i mandorli" di Michelle Cohen Corasanti. Mentre il conflitto arabo-israeliano infiamma nella Palestina della metà degli anni Cinquanta, Ichmad, dodici anni, scopre la paura e la violenza. Sono tante le scoperte che farà nel corso della sua vita, l’amore e il lutto, la rabbia e il perdono, con un unico conforto: il mandorlo in fondo al giardino.

Lascia un commento