Libri in uscita a febbraio 2015

Quali sono i libri in uscita a febbraio? Quali novità editoriali ci attendono per scaldare i freddi pomeriggi invernali? Ecco le uscite del prossimo mese.

Il prossimo mese segnerà il gradito ritorno di Clara Sanchez. Dopo "Il profumo delle foglie di limone", "La voce invisibile del vento", "Entra nella mia vita" e "Le cose che sai di me", la scrittrice spagnola torna in libreria con "Le mille luci del mattino" (Garzanti) per raccontare le trame nascoste e impreviste che legano le vite delle persone.

A febbraio esce "Un amore sbagliato" (Sonzogno), il nuovo romanzo di Giulia Alberico, autrice dotata di una scrittura smagliante, con una forte sensibilità psicologica. Una lettura nel mese dedicato a San Valentino per fare un po’ di ironia sull’amore grazie al classico triangolo sentimentale, stavolta forse un po’ insolito: tradire il marito e scoprire che il nuovo amante è innamorato di un uomo.

Tra le novità il nuovo libro di Fabio Genovesi, "Chi manda le onde" (Mondadori), una storia ironica e drammatica allo stesso tempo, che mette in scena diversi personaggi: Luna, una bimba albina convinta di essere un’antica etrusca, suo fratello Luca, adorato dalle ragazze ma innamorato solo di Luna, la mamma Serena, una donna bella e sola, e Sandro, che vorrebbe solo entrarle nel cuore.

Autrice di diversi romanzi, tra cui "La madre che ci manca", "Sorella mio unico amore", "La figlia dello straniero", Joyce Carol Oates torna con "Il maledetto" (Mondadori), un romanzo-saga in cui si incrociano vampiri, fantasmi, maledizioni.

"L’esercito delle cose inutili" (Einaudi) è il nuovo libro di Paola Mastrocola, scrittrice nota per "Una barca nel bosco", "Non so niente di te", "Facebook in the rain". Una storia che tenta di rispondere ad una semplice, ma mai banale, domanda: cos’è che riempie davvero la nostra vita?

"Insomma, quel mattino di novembre, mentre andavo a zonzo nel vuoto da non so quanto tempo, succede che io incontro questo tale. E vi posso dire che, accidenti, se prendevo a destra anziché a sinistra non lo avrei incontrato. Quindi? Quindi tutto questo deve pur significare qualcosa. Ho preso a sinistra ed è stato tutto quel che è stato, questa benedetta storia che adesso vi racconto".

Uno degli autori di noir e libri gialli più famosi della Norvegia, conosciuta e apprezzata anche in Italia, è Anne Holt, che dopo aver conosciuto il successo con romanzi come "La ricetta dell’assassino", "Quale verità" e "L’unico figlio", ci riprova con il nuovo romanzo "Quota 1222" (Einaudi): un treno deraglia tra le Alpi nel mezzo di una bufera di neve. I passeggeri vengono condotti in un hotel della zona per sfuggire al maltempo, ma in quest’isolamento l’assassino comincerà a mietere le sue vittime...

Il prossimo mese uscirà anche il nuovo libro di Andrea Vitali e Massimo Picozzi, "La ruga del cretino" (Garzanti), dove il mondo pittoresco di Vitali si tinge di giallo con un noto criminologo, una medium, una giovane contadina bizzarra e lui, colui che non può mancara quando parliamo di gialli: l’assassino misterioso, un po’ come Jack lo squartatore.

Lascia un commento