Libri in uscita a giugno 2012

Il mese di giugno è il primo vero mese dell’estate, un mese in cui viene voglia di leggere un buon libro all’aria aperta immersi nel verde della natura oppure in riva al mare. Vediamo allora insieme quali sono le novità editoriali più interessanti che ci aspettano in libreria questo mese.

Torna il grande giallista Andrea Camilleri, uno degli scrittori italiani più amati che sforna best seller dopo best seller e che dopo il successo de "La regina di Pomerania e altre storie di Vigata" ci regala un romanzo dal titolo "Una lama di luce". In questo romanzo Camilleri ci offre un mistero da scoprire ma ci aiuta anche a fare luce su due fenomeni che sono davvero molto attuali, il commercio di quadri rubati e il commercio di armi da parte dei clandestini. Torna inoltre in questo romanzo uno dei primi personaggi che Camilleri ha creato, un personaggio che non torna per fare solo una comparsa ma per prendere un ruolo davvero di grande rilievo.

Per tutti coloro che amano il genere giallo, Andrea Camilleri non è certo l’unica novità che li attende questo mese in libreria. Nel mese di giugno arrivano, infatti, anche Robert Crais e Casey Hill.

Robert Crais è il fortunato autore di "L.A. Killer" e di "L’angelo custode" solo per fare alcuni esempi. Oggi torna in libreria con "La prima regola" che vede ancora una volta il detective privato Pike cercare di risolvere un caso davvero strano che diventa ad un tratto un vero e proprio caso personale.

Casey Hill non è in realtà un solo scrittore bensì due scrittori, i coniugi Melissa e Kevin Hill. I due hanno deciso di dare vita insieme ad una nuova serie di thriller che vedono come protagonista l’investigatrice scientifica Rachel Harris. Arriva questo mese in libreria il romanzo "Tabù" (editore Mondadori) che vede Rachel Harris prendere il comando del laboratorio di investigazioni scientifiche con sede a Dublino. Rachel dovrà cercare di acciuffare un serial killer, niente male come primo caso alla scientifica.

Lasciamo per un attimo da parte i romanzi thriller e gettiamoci a capofitto in romanzi di maggior spessore. Arriva in libreria nel mese di giugno infatti anche Antonio Ungar con il suo romanzo "Tre bare bianche" (editore Feltrinelli). Questa è la storia di José Cantoná, un uomo piuttosto solitario e privo di qualsivoglia qualità che vive bevendo vodka e trascinandosi nel mondo quasi fosse una sorta di parassita. Una qualità, però, José la possiede, è identico al leader politico Pedro Akira. Quando Akira muore, a José viene chiesto di prendere il suo posto, una situazione davvero molto pericolosa dove il grottesco e l’ironico si fondono alla tragedia.

Lascia un commento