Libri in uscita a luglio 2016

Quali sono i libri in uscita a luglio 2016? Quali sono i romanzi da portare in vacanza sotto l’ombrellone? Ecco le novità in libreria di questo mese.

Intramontabili fan di Diabolik? Vi aspetta in libreria "Effetti Speciali. Il Grande Diabolik" (14 luglio). "Il Re del Terrore", il primo numero di Diabolik, è apparso per la prima volta in edicola nel novembre 1962. Quest’estate passerà dall’edicola alla libreria per regalare agli intramontabili fan un’edizione limitata con una variant cover.

Risate e mistero sotto l’ombrellone? "07-07-2007" di Antonio Manzini (7 luglio). Una nuova avventura dell’ispettore Rocco Schiavone. Cosa si nasconde dietro il 7 luglio 2007?

Muhammad Alì è morto il 3 giugno 2016. In libreria l’autobiografia del più grande pugile di tutti i tempi a cura di Toni Morrison, "Muhammad Alì, Il più grande" (5 luglio). Un libro per ricordare i momenti più importanti di una vera e propria leggenda del mondo dello sport, ricordato anche per le sue celebri citazioni, tra cui:

“Volteggia come una farfalla, pungi come una vespa”.

“Dentro un ring o fuori, non c’è niente di male a cadere. È sbagliato rimanere a terra”.

Voglia di un viaggio nell’antico Egitto? "La città sacra. Il figlio di Ramses" di Christian Jacq (7 luglio) è il libro che fa per voi. Il protagonista del romanzo è Setna, lo scriba figlio del faraone Ramses II, il personaggio clou della saga che ha consacrato Jacq negli anni Novanta.

Amanti della narrativa rosa? Per voi in libreria "Una corsa nel vento" di Jojo Moyes (5 luglio): cosa hanno in comune le vite di Sarah e Natasha Macauley?

E se non bastasse aggiungete in valigia anche "Calendar Girl 2. Aprile, maggio, giugno" di Audrey Carlan (5 luglio): intrighi, potere, lusso, luoghi da sogno.

"Mi hanno chiesto di recitare il ruolo della fidanzata per 12 mesi. 12 uomini inarrivabili, 12 città sorprendenti, 12 ambienti esclusivi, 12 guardaroba diversi. È l’unico modo che ho per guadagnare un milione di dollari e salvare la vita di mio padre. Un anno così forse è il sogno che ogni donna vorrebbe vivere. Ma tu lo faresti?"

Malinconia di un romanzo di formazione? "L’ultimo parallelo dell’anima" di Pajtim Statovci (5 luglio). Romanzo uscito in Finlandia nel 2014, si sta affermando con successo e velocità in tutta Europa. Vincitore del Premio Helsingin Sanomat Literature, ecco la motivazione della giuria per l’assegnazione:

"Nel romanzo non troviamo né giudizi né interpretazioni. Troviamo delle vite e dei simboli, come il gatto e il serpente, che Statovci riesce ad arricchire di significati, per costruire la sua mitologia basata sulla triade "immigrato-omosessuale-finlandese". Non c’è nessun bisogno di capire, o di darsi spiegazioni. È pura poesia. Statovci riesce a combinare felicemente diversi stili letterari, raccontando e mostrando le situazioni, gli avvenimenti, le psicologie. E seguendo una ricostruzione realistica degli avvenimenti, questo romanzo improvvisamente precipita il lettore in un mondo di visioni oniriche e affascinanti. È un modo di scrivere, quello di Statovci, che non si impara. O si è capaci, oppure no".

Voglia di un po’ di dolcezza? "Solo con un cane" di Mark B. Mills (19 luglio). Cosa ci fa un uomo single, Dan, di quelli che amano guidare come una lumaca e smanettare con l’iPhone per giocare a sudoku con un cane, Doggo? La missione è: liberarsene. Ma Doggo riuscirà in un’impresa ancora più ardua: liberare il cuore di Dan.

Lascia un commento