Libri in uscita a marzo 2015

Quali sono i libri in uscita a marzo? Quali sono i titoli che ci faranno compagnia nel mese che finalmente segna l’arrivo della primavera? Ecco le principali novità editoriali in libreria.

"Il passato è una bestia feroce" (Piemme) segna il debutto come scrittore di thriller di Massimo Polidoro, generalmente "esploratore dell’insolito" con libri come "Indagine sulla vita eterna", "Rivelazioni. Il libro dei segreti e dei complotti". L’autore si è servito di una vera e propria squadra di lancio per la promozione del libro.

Autore di romanzi di successo, come "Livelli di vita", "Il pappagallo di Flaubert" o "Il senso di una fine" con cui ha vinto il Booker Prize nel 2011, Julian Barnes torna in libreria con "Metroland" (Einaudi), un libro di formazione e meditazione sui legami della vita. Che succede quando si cresce e la vita vera, quella fatta di doveri coniugali, mutui e pannolini, comincia sul serio? È allora che muoiono le teorie? E le amicizie?

Dopo i "Momenti di trascurabile felicità", Francesco Piccolo, il vincitore del Premio Strega 2014, che sarà sceneggiatore della serie TV tratta dalla saga di Elena Ferrante "L’amica geniale", propone i "Momenti di trascurabile infelicità" (Einaudi), perché saper ridere della tristezza può cambiare la giornata...e la vita.

Marzo segna il gradito ritorno anche del cileno Luis Sepúlveda con "L’avventurosa storia dell’uzbeko muto" (Guanda), che segue a successi come "Storia di una lumaca che scopri l’importanza della lentezza" e "Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico", in cui il passato e i sogni di una generazione vengono affrontati con ironia e humour.

Tra le novità del mese in libreria anche il thriller di James Patterson, "Uccidete Alex Cross" (Longanesi). Una nuova avventura della serie dedicata ad Alex Cross, che deve prendere una decisione drammatica che potrebbe costargli caro...

Paolo Crepet ne "Il caso della donna che smise di mangiare" racconta di Fausta, della sua paura di non essere all’altezza dell’amore di cui ciascuno di noi ha bisogno per esistere. Il suo diario diventa la storia di tutti noi, sedotti dalla sofferenza e spaventati dalla libertà di essere quel che siamo, dall’imperfezione dei sentimenti, dalla nostra fame d’amore.

Dopo "Cento giorni di felicità", Fausto Brizzi torna con una commedia capace di commuoverci e di farci sorridere, "Se mi vuoi bene" (Einaudi). Diego Anastasi in preda ad una depressione post divorzio, scopre che nessuna delle persone che ama ha tempo per stargli accanto. D’altra parte scopre che neanche lui ha mai avuto tempo per loro sino a quel momento, così decide di adoperarsi e...distrugge la vita di tutti. O forse no?

Arriva in libreria il terzo capitolo della serie cult del momento: Michael Dobbs con "House of cards 3" (Fazi editore), volume conclusivo della saga. Come finirà?

Lascia un commento