Libri in uscita a marzo 2016

Quali sono i libri in uscita a marzo 2016? Ecco i libri che ci faranno compagnia in questa primavera ormai alle porte.

Attesissimo come sempre il nuovo romanzo di Stephen King "Il bazar dei brutti sogni", in libreria dal 22 marzo. Si tratta di una raccolta di racconti, che ne contiene alcuni totalmente inediti, in cui compaiono anche diversi aneddoti che hanno portato l’autore a scriverli.

Raccolta di racconti anche per Gianrico Carofiglio con "Passeggeri notturni" (15 marzo): 33 racconti con una carrellata di strabilianti personaggi, a volte ironici, a volte drammatici e inquietanti, a volte eroici, sempre realisti.

Dall’autore di successi straordinari come "Il signore degli anelli" e "Lo Hobbit", John R. R. Tolkien, "La storia di Kullervo", romanzo inedito e incompiuto, che rappresenta la prima opera in prosa scritta dall’autore e definita da lui stesso

"il germe del mio tentativo di riscrivere leggende in modo personale".

Gli amanti del giallo saranno accontentati con il nuovo libro di Jo Nesbø, "Sole di mezzanotte" (29 marzo). La storia prende piede nell’estate del 1977 in Norvegia: è tra le montagne della contea Finnmark che Jon cerca di fuggire...ossessionato dal sole di mezzanotte e non solo. Jon è un traditore. Riuscirà a trovare una via di scampo?

Avete amato la saga di Anna Todd "After"? Non potete non leggere "Before" (29 marzo). "Before non è un sequel, non è un prequel. E’ molto di più". Before è il prima e il dopo.

Un thriller psicologico, vero e proprio caso editoriale, edito dall’editore inglese de "La ragazza del treno", che potrebbe arrivare anche sul grande schermo: i diritti cinematografici sono stati opzionati dalla 20th Century Fox. Parliamo del nuovo romanzo di Renée Knight "La vita perfetta" (15 marzo): Catherine Ravenscroft soffre di insonnia da quando a casa sua è comparso un libro...

Arriva anche in Italia "Numero undici" (17 marzo) di Jonathan Coe. Undicesimo romanzo che rappresenta una satira graffiante e esuberante, ambientata ai giorni nostri, tra il 2003 e il 2015, riflesso dell’incredibile spirito di osservazione dell’autore.

Lascia un commento