Libri in uscita a Gennaio 2013

Tra i libri in uscita a gennaio 2013 figurano novità molto interessanti. Autori che ci mancavano e libri che ci faranno perdere il fiato: emozione, suspense, intrighi... gennaio 2013 si presenta come un mese davvero ricco e ideale per leggere un buon libro, magari davanti al camino acceso, mentre di fuori cade la neve... Andiamo a vedere le proposte più interessanti.

Camilleri revisited

"Il Tuttomio" (Mondadori) è l’ultimo romanzo di Andrea Camilleri: per un autore che a gennaio ci ha regalato moltissimo da leggere, iniziare l’anno nuovo con il maestro del giallo italiano è senza alcun dubbio un regalo molto apprezzato. Ispirato alla vicenda dei marchesi Casati, Camilleri ci racconta il legame tra un uomo e la sua dolce metà, una Lolita che riesce difficilmente a distinguere il gioco dalla realtà, impegnati entrambi in un viaggio che sembra avere come meta la perdizione dei sensi.

Il ritorno di Diego De Silva

"Mancarsi" (Einaudi) segna il gradito (e atteso) ritorno di Diego De Silva in libreria, che si lascia alle spalle Vincenzo Malinconico, per regalarci una toccante storia d’amore. Un uomo e una donna che sono fatti l’uno per l’altra, ma che si sfiorano sempre, senza mai incontrarsi, senza mai conoscersi, nonostante frequentino lo stesso bistrot. Un pedinamento letterario che ci regala un meraviglioso viaggio sentimentale e tenta di descrivere il sentimento dell’amore illuminandolo sotto una prospettiva diversa, leggera, delicata.

Indagini romane

Con "Gli onori di casa" (Sellerio), Alicia Giménez Bartlett ci porta a Roma, dove l’ispettrice Petra Delicado e l’aiutante Fermín Garzón saranno chiamati a risolvere una vecchia indagine, che inizia a Barcellona e prosegue in Italia. Accompagnati da un ispettore di polizia e una giovane assistente italiani (coppia speculare), tra colpi di scena e imprevisti, Petra tenterà di risolvere un caso che risulterà molto più complesso di quanto aveva previsto.

Un giallo a passo di tango

"La bella di Buenos Aires" (Feltrinelli) è la protagonista del nuovo caso pensato dal compianto Manuel Vázquez Montalbán per Pepe Carvalho. Dall’Argentina dei dittatori alla Spagna democratica, l’indagine si dipana tra immancabili ricette culinarie, ricorsi storici e legami con il passato, quel luogo dove si nascondono gli assassini che, per far tacere i propri fantasmi, tornano a ricoprire il loro sgradito ruolo naturale.

L’atteso capolavoro di Russell Banks

"La deriva dei continenti" (Einaudi) è considerato da più parti il capolavoro di Russell Banks, finalmente tradotto in Italia. Banks ci racconta le fughe parallele di un uomo e una donna che cercano un cambiamento insperato, scappando dalla propria esistenza misera e affannosa, in cui s’incastrano tutte quelle illusioni e quelle violenze che da sempre rappresentano il lato oscuro del sogno americano.

Una storia (in)visibile

In "Quando l’imperatore era un dio" (Bollati Boringhieri), Julie Otsuka ci racconta un universo che non troveremo mai nei libri di Storia: quello popolato da tutti quei cittadini di origine giapponese negli Stati Uniti che, dopo l’attacco di Pearl Harbour, vennero internati nei campi di lavoro dello Utah. Un libro profondo e toccante, che non poteva non nascere da una delle penne più delicate del nostro tempo.

Ingiustizie legali

"Io non conoscevo il giudice Fogletree, ma so chi lo ha ucciso e perché. Sono un avvocato e ora sono in prigione. E’ una lunga storia". Così comincia l’ultimo romanzo di John Grisham, "L’ex avvocato" (Mondadori), che ci racconta di un omicidio ai danni del giudice Raymond Fogletree e della sua giovane segretaria. Chi lo ha ucciso? E qual è stato il motivo che ha spinto l’assassino a togliergli la vita? Leggete John Grisham, se volete scoprirlo. Gli ingredienti sono sempre quelli: suspense, tensione e intrigo. Cosa volete di più da un legal thriller?

Intrigo rinascimentale

Chi ha ucciso il figlio illegittimo di Papa Alessandro VI? E’ la domanda che si pone Michael Ennis in "La congiura Machiavelli" (Newton Compton). Attenzione, però: non siamo mica in un romanzo storico che cerca risposte introvabili! Ci troviamo invece in un giallo in piena regola, in un intrigo rinascimentale che vedrà protagonisti addirittura Niccolò Machiavelli e Leonardo Da Vinci (sì, proprio loro), che aiuteranno con le loro doti la giovane cortigiana Damiata, inviata da Rodrigo Borgia per indagare sul caso.

Una macabra caccia al tesoro

"5" (Corbaccio) è un romanzo di Ursula Poznanski che probabilmente è destinato a scalare le vette delle classifiche anche in Italia dopo aver spopolato in Germania. Un thriller nero che più nero non si può, in cui seguiremo le indagini della poliziotta Beatrice Kaspary e del collega Florin Wenninger relative a un pericoloso e imprevedibile serial killer e che ci regalerà anche qualche brivido.

La soluzione è sempre nel passato

Clara Sánchez, in "Entra nella mia vita" (Garzanti) conferma ancora una volta la brillantezza della letteratura spagnola contemporanea. Stavolta ci racconta di un giallo familiare, che nasce tutto dalla visione di una foto che ritrae una bambina misteriosa, e da una cortina del silenzio che sembra altamente difficile da spezzare. Il vero nucleo del giallo, dopotutto, si sa, è rappresentato dalla propria esistenza e dal passato che, prima o poi, ritorna sempre, per essere svelato.

Lascia un commento